Al-Ittihad, Muntari: “Ricorderò per sempre il Milan. Con Inzaghi nessun problema. Quel gol con la Juve invece…”

Juventus goalkeeper Gianluigi Buffon gra
Dice di essere “un po’ nervoso”, ma poi rassicura tutti i presenti – soprattutto il suo nuovo allenatore Laszlo Boloni e il presidente Mansour Albalwi – che “in campo non succede”.

A Sulley Muntari, nuovo giocatore dell’Al-Ittihad, il coraggio non manca e infatti si lancia subito in consigli per il mercato: “Guarin e Boateng? Se il presidente Mansour li porta con noi è tanta roba”. Prenderà la numero 4, stessa maglia vestita al Milan. E sul Milan mette subito le cose in chiaro: “Non ho mai avuto problemi, sarà nel mio cuore per sempre, sono un tifoso. Galliani è sempre stato onesto con me, mi ha dato la vita, non potrei mai litigare con il Milan”.
CAPITOLO ALLENATORI — E con Inzaghi? “Non ho avuto nessun problema. Non dirò mai le cose alle spalle, non sono matto, sono una persona sincera e voglio sempre che le cose siano chiare. Per questo, se vedo qualcosa che non va, lo dirò sempre. Poi… Vabbé, lasciamo stare”. E la butta sul ridere. Chissà. Sullo Special One, invece, è più diretto: “Mi ha dato la vita, la possibilità di vincere e di diventare uomo. Lo ringrazierò sempre”. E se dalla prossima stagione l’occhio di falco darà sentenza immediata sulla questione gol-fantasma, il protagonista più famoso a riguardo spiega: “Quell’episodio di Milan-Juve ci sarà sempre. Ma credo che se anche mi avessero convalidato quel gol, la Juve avrebbe potuto vincere comunque. Non era nel nostro destino vincere quella partita e quello scudetto. Ma mi fa piangere il pensiero che non ho vinto niente con il Milan”.
FONTE: GAZZETTA.IT
FOTO: SKYSPORT.IT

 

528 Visite totali, 1 visite odierne

Commenti

commenti