Berlusconi: “Spero torni Carlo. La squadra è già forte, ma investiremo tanto”

BERLUSCONI-ZIMBIO.COM
Il corteggiamento non è finito. Nonostante Ancelotti abbia indicato nel 3 giugno come ultima data per sciogliere le riserve sul ritorno sulla panchina del Milan, dall’ambiente rossonero continuano ad arrivare abboccamenti e strizzate d’occhio all’ex tecnico del Real Madrid.

Dopo Galliani, rientrato ieri dal viaggio nella capitale spagnola, oggi è stato il turno di Silvio Berlusconi. “Spero proprio che Ancelotti torni sulla panchina del Milan il prossimo anno – esordisce il presidente del Milan in una intervista a Radio Monte Carlo -. A lui ci lega un affetto forte e lui è stato vincente in tutte le squadre dove ha fatto l’allenatore, nel Milan naturalmente, nel Chelsea, nel Psg, nel Real Madrid”. Berlusconi ha anche spiegato come si sia svolto il lungo corteggiamento di Adriano Galliani. “Carlo voleva darsi un anno di sosta – aggiunge -. Galliani è stato da lui per diverse ore per affrontare questo tema, ma speriamo di riuscire a convincerlo a venire da noi subito a partire dalla prossima stagione”.
ADDIO INZAGHI — Per riuscire a sciogliere le riserve di Ancelotti, però, il Milan sarà costretto ad investire molto sul mercato. “Abbiamo già una squadra molto forte, che non ha ricevuto un gioco all’altezza – chiude Berlusconi, con un riferimento diretto a Filippo Inzaghi -. Nonostante questo, abbiamo l’intenzione di fare degli acquisti importanti, e credo sia giusto mettere a disposizione un finanziamento importante, ma anche gli uomini che sono già nella rosa sono assolutamente validi e molti di loro sono nella nazionale italiana”.

 

FONTE: GAZZETTA.IT

FOTO: ZIMBIO.COM

397 Visite totali, 1 visite odierne

Commenti

commenti