CLAMOROSO GOAL.IT: La Juventus pensa a Balotelli

Z_Mario Balotelli

Indiscrezione inaspettata, ipotesi di mercato intrigante e suggestiva, roba da cuori forti: la Juventus inserisce nel proprio mirino Mario Balotelli (’90), roba che a primo impatto potrebbe scatenare molteplici emozioni, positive e negative, degne proprio del personaggio in questione.

Chiacchierato in tutte le salse fuori dal rettangolo di gioco, discusso all’interno del manto erboso, talento puro mai esploso totalmente. Insomma, dannatamente Mario. Nel bene e nel male.

E se il futuro rossonero è ancora tutto da decifrare, con la promozione di Filippo Inzaghi sulla panchina della Prima Squadra ormai cosa certa, l’avventura milanese per Balotelli rappresenta un vero enigma da risolvere. La sensazione, secondo i bene informati, è che l’a.d. Adriano Galliani stia ponderando attentamente la situazione, l’addio non è uno scenario così improbabile, a maggior ragione se l’imminente Mondiale brasiliano dovesse fornire segnali positivi in chiave mercato.

Tuttavia, però, nella vicenda un certo peso specifico – neanche a sottolinearlo – lo avrà Mino Raiola, agente del calciatore, Re indiscusso delle compravendite internazionali. E se il procuratore nativo di Nocera Inferiore con il Milan dovrà presto affrontare la questione relativa al centravanti azzurro, con laJuventus l’attenzione si sposta su Paul Pogba, altro suo assistito illustre, corteggiato da diversi top club europei.

Una chiacchierata su Balotelli, secondo i bene informati, ci sarebbe stata proprio a margine del tema transalpino, parole informali ma che testimoniano come nel capoluogo piemontese monitorino costantemente diverse occasioni. Leitmotiv, appunto, marottiano.

Balotelli, legato da un contratto con il Milan fino al 30 giugno 2017, nel torinese vanta sponsor di pregevole fattura. Basti pensare alle recenti parole di Gigi Buffon: “Non ha nessun problema, gode di ottima salute e vuole vivere la propria vita al massimo perché è ancora molto giovane”. A quelle datate di Giorgio Chiellini: “E’ indiscutibilmente il più grande talento del calcio italiano”.

Per poi passare da Claudio Marchisio: “E’ fin troppo buono a volte”. Per ultimo, ma non ovviamente in ordine di importanza, c’è il parere del suo vecchio compagno di squadra ai tempi del Manchester City, quel Carlos Tevez etichettato come “testa calda” oltremanica, nitido esempio di dedizione e professionalità nel campionato italiano.

Queste le parole dell’Apache rilasciate a ‘Tuttosport’ nei mesi scorsi: “Ho passato due anni con Mario: è una grande persona, di lui ho tanti bei ricordi. Parlavo molto con lui, sono stato un fratello maggiore, lo considero un personaggio pazzesco”. Lo spogliatoio bianconero, quindi, non avrebbe nessun problema ad accogliere Super Mario, uomo rispettato e stimato da tanti suoi colleghi, coccolato in più riprese da chi costantemente crede in lui, ogni riferimento al c.t. azzurro Cesare Prandelli è puramente voluto.

La Juventus, dunque, continua a seguire più opzioni. L’attacco 2014-2015 per il momento recita solamente due certezze: Fernando Llorente e Carlos Tevez. Valigie in mano per Mirko Vucinic e Fabio Quagliarella, rientro al Southampton per Osvaldo, Sebastian Giovinco da valutare.

E poi c’è lui, nome intrigante che potrebbe entrare in scena se dovessero svilupparsi meccanismi particolari, profilo che in gran segreto la Vecchia Signora sondò prima che dal Manchester City approdasse a Milanello. Nessuna trattativa, nessuna offensiva imminente, ma Balotelli alla Juventus piace. Garantito al limone.

FONTE GOAL.IT

FOTO ZIMBIO.COM

519 Visite totali, 1 visite odierne

Commenti

commenti