Consigli per gli acquisti: Michael Oliveira [VIDEO]

Michael-Richard-Delgado-de-Oliveira

Tante volte mi avete sentito parlare di talenti provenienti dal Sud America, in particolare dal Brasile, giocatori per lo più ancora sconosciuti, non ho mai pensato che fossero tutti fenomeni, alcuni si sono confermati, altri invece si sono persi per svariati motivi.

L’ultimo giocatore che ho voluto segnalare fu Everton Sousa Soares, due anni a raccontare le gesta di questo attaccante esterno dal dribbling fulmineo. Quando lo notai il ragazzo valeva circa 8 milioni di Euro, dopo essere stato considerato il miglior esterno del Sud America, il prezzo era ovviamente lievitato a 30 milioni ed oggi, dopo essere stato nominato il miglior giocatore della Copa America, il suo cartellino è schizzato a 80 milioni di Euro più 3 di commissioni. Oggi è un giocatore inavvicinabile per i club italiani e quindi cresce il rimpianto di non averlo preso l’inverno scorso insieme a Lucas Paquetà.

Oggi vi vorrei segnalare Michael Richard Delgado de Oliveira, più semplicemente noto come Michael o Michael Oliveira, appena passato, per la modesta cifra di 2,5 milioni di Euro più 7,50 milioni di obbligo di riscatto. Il ragazzo è un classe 1996, non più un ragazzino, e ha totalizzato 91 presenze, collezionando 17 gol e 15 assist. Voi giustamente vi chiederete il motivo per cui l’ho segnalato e la risposta è semplice, è per dimostrare che attraverso un buon scout si può arrivare a giocatori di buon talento senza aspettare che passino dalle grandi squadre europee e non. Michael sarebbe stato un buon acquisto preso prima del Flamengo. Avrebbe portato un investimento esiguo e di conseguenza il rischio di fallimento molto basso. Everton insegna. Preso con i giusti tempi l’esterno del Gremio, sarebbe costato poco e si sarebbe valorizzato in maniera esponenziale. Il calcio italiano deve cambiare mentalità, i giocatori dovrebbero arrivare ed affermarsi in Italia e non comprarli a fine carriera o strapagare dei giocatori normali o poco più. La speranza è che le società italiane inizino a fare del buon scout e si affidassero meno ai soliti noti procuratori.

Sotto un video del ragazzo che mostra le sue qualità.

RIPRODUZIONE RISERVATA

5,537 Visite totali, 2 visite odierne

Commenti

commenti