Donnarumma scontento del Milan? Prego quella è la porta!

z_Donnarumma

Non so quanto ci sia di vero nelle notizie che si leggono in questi giorni che vedrebbero un Gianluigi Donnarumma scontento del Milan e che, pare, avrebbe subito anche delle violenze psicologiche per firmare un contrattino da svariati milioni di Euro.

Io non so che pensare, che dire, ma se questo vuol dire essere assistito dal signor Mino Raiola, beh, forse è il caso che lo stesso Donnarumma esca allo scoperto. Il fatto della giovane età non regge più nel momento in cui si guadagnano determinate cifre, per sua fortuna il signor Gianluigi non lavora in un fast food a 800 Euro al mese, quindi che tiri fuori gli attributi e si esponga in prima persona, sia nel bene, che nel male. Il Milan non può essere vittima di un procuratore o di un giocatore!

In questo momento la società vive, probabilmente, il peggior momento storico, un presidente che intorno a lui si cela un velo più che misterioso, mancanza di risultati, cambi o fughe di sponsor importantissimi, Audi e Adidas su tutti! Dopo queste considerazioni, la presunta uscita di Mino Raiola appare inopportuna.

A questo punto è qui che dovrebbe parlare in prima persona il signor Donnarumma, chiarire la sua posizione e dare la possibilità alla società di intervenire, non chiedere l’annullamento del contratto! Non sei contento del Milan e della società stessa? È anche comprensibile, allora fai l’uomo, parla e saluta un pubblico che forse non ti amerà più come il primo giorno!

RIPRODUZIONE RISERVATA

FOTO ZIMBIO.COM

7,957 Visite totali, 1 visite odierne

Commenti

commenti