Frassinetti: “Accordo Berlusconi-Bee? Bisogna essere cauti. Futuro San Siro? Dico che…”

Berlusconi_Bee

Questa mattina la redazione di Radio Milan Inter ha intervistato in esclusiva l’Onorevole Paola Frassinetti, ex deputata alla Camera dei Deputati e attuale coordinatrice regionale di Fratelli d’Italia/Alleanza Nazionale, nonchè ex-presidentessa del Milan Club Montecitorio.

Queste le sue parole rilasciate durante il programma “Rotocalcio”:

Onorevole Frassinetti, innanzitutto grazie per la sua disponibilità . Che cosa è successo fra Berlusconi e Mr. Bee, si parlava di una cessione quote imminente…

“Non è semplice trattare una cessione di quote in una società come il Milan, la trattativa ha subito una battuta d’arresto perchè tutta la questione relativa alla costruzione del nuovo stadio al Portello ha influito parecchio. Questo ha fatto sì che si rideterminassero le condizioni di cessione delle quote”.

Si arriverà al closing entro dicembre o bisognerà aspettare ancora?

“Bisognerà stare molto cauti, il presidente Berlusconi deve valutare bene il futuro della società. La fretta e l’approssimazione non sono mai stati buoni consiglieri, ci dovranno essere dei progetti trasparenti, intorno allo stadio ruotava un po’ tutto”.

Che cosa è successo tra Milan e Fondazione Fiera per la costruzione dello stadio al Portello, come mai si è verificato questo dietrofront da parte del club?

“Tutti i grandi club devono andare verso la costruzione di nuovi stadi. Per quanto riguarda il Portello, ci sono state delle difficoltà legate ai costi della bonifica dell’area e sono cambiate le condizioni economiche. Personalmente  punterei su uno stadio amato da tutti i milanesi come San Siro, equiparandolo a quello dei grandi stadi europei. Lo stadio non deve essere una cattedrale nel deserto, deve essere vissuto 7 giorni su 7″.

Nel Maggio 2016 Milano ospiterà la finale di Champions League, dopo gli avvenimentiavvenuti il 13 Novembre scorso a Parigi, il comune di Milano che metodologie sta adottando in merito alla sicurezza?

“Il calcio è stato coinvolto in maniera diretta. Ieri, per esempio, è stata sospesa la partita ad Hannover tra Germania e Olanda ed indubbiamente il mondo del calcio vive in prima linea questa situazione di allarme mondiale. Nel maggio 2016 bisognerà predisporre un apparato di sicurezza e prevenzione, punterei tanto sul servizio steward, perchè vedere uno staDIO militarizzato non è bello. Il Ministero degli Interni dovrà garantire la sicurezza in un evento così importante”.

Sabato sera alle ore 20.45 ci sarà Juventus-Milan: cosa si aspetta dai rossoneri?

“La Juventus non è più quella degli anni scorsi, è molto più abbordabile, il Milan ci ha abituato ad un altalenarsi di partite ben giocate come a Udine e a Roma contro la Lazio, e anche a partite deludenti come l’ultima in casa contro l’Atalanta. Pronostico? Dico 2-1  per il Milan”.

FONTE MILANONEROAZZURRA.IT

373 Visite totali, 1 visite odierne

Commenti

commenti