I tifosi hanno bisogno di sognare

SPORTMEDISET.MEDIASET.IT_Manto San siro

Il calcio diventa esaltante quando permette al tifoso di sognare. E’ bello vedere uno stadio gremito di persone che inseguono un sogno comune.

Oggi si può chiamare Scudetto, domani Champions League o Mondiale per Club, ma una cosa è sicura, sono sogni che rendono vivo uno stadio. Quando si va al botteghino a comprare il biglietto o quando ad inizio stagione si va a rinnovare l’abbonamento, lo si fa perchè si vuole sognare. Si vuole inseguire, assieme ai propri compagni di fede, un sogno comune, quel sentimento che rende uniti i tifosi e che da la gioia di muoversi e cantare in ogni stadio del Mondo. Per poter sognare, il tifoso ha bisogno di sentirsi importante e soprattutto ha bisogno di identificarsi in giocatori che indossano la maglia del cuore con onore.

In questi ultimi anni i tifosi rossoneri si sono disinnamorati del Milan. Ogni partita sono sempre più depressi e soprattutto hanno perso le speranze. Ormai sono rassegnati al fatto che il grande giocatore non vestirà mai la maglia del Milan. Sono sempre più convinti che non potranno più fantasticare e lo scontro con questa dura realtà ha di fatto spento le speranze e soprattutto l’entusiasmo. Il tifoso del Milan oggi è diventato distaccato, non si affeziona più ad un giocatore, perchè ormai  ha la convinzione che se diventerà un campione verrà comunque ceduto al miglior offerente. Il tifoso milanista non ha ancora superato la cessione di Shevchenko, Ricardo Kakà, Thiago Silva e Ibrahimovic. Il tifoso del Milan è stufo di sentir parlare di giocatori a fine carriera o di parametri zero. Il tifoso del Milan vuole sognare e per farlo ha bisogno di certezze.

Oggi questa società di certezze non può offrirne e di conseguenza il tifoso si sente ferito nell’animo. Oggi il tifoso è combattuto ed ha bisogno di certezze che solo la società gli può dare attraverso i fatti. Basta promesse e finti propositi, il tifoso vuole rassicurazioni.

Ricordiamoci che se dovessero sparire del tutto i tifosi dagli spalti, il giocattolo calcio è destinato a rompersi.

RIPRODUZIONE RISERVATA

FOTO SPORTMEDIASET.IT

281 Visite totali, 1 visite odierne

Commenti

commenti