Le pagelle di Chievo-Milan: prestazione deludente, convince solamente Honda

z_Honda_Bonaventura 2

Le temibili pagelle di Milanorossonera.it che quest’oggi si riferiscono a Chievo Verona-Milan. Lo 0-0 influenza sicuramente i giudizi e sicuramente da alcuni giocatori ci si aspetta decisamente di più.

Donnarumma s.v.: Esce al minuto 19 fra gli applausi del pubblico veronese per infortunio causato da uno scontro di gioco. La sua prestazione non è giudicabile. Il giovane portiere probabilmente sarà trasportato in ospedale per accertamenti medici. 

Abbiati 6: L’esperto portierone rossonero non sbaglia un intervento e di conseguenza la sua prestazione è sufficiente.

Abate 5,5: Oggi è il capitano, non commette errori ma non fa nulla per prendersi sulle spalle una squadra che manca di convinzione. 

Alex 6: Il difensore brasiliano è sicuro nei 90’ giocati, tenta anche un incursione senza palla nel primo tempo che risulta vana. 

Romagnoli 6: Ritorna titolare dopo due partite, ed è il solito difensore preciso e pulito. 

Antonelli 6: Sulla fascia cerca di dare quantità, purtroppo i limiti tecnici sono evidenti.

Poli 6: E’ il solito motorino di centrocampo che cerca di creare legna ma pecca di qualità, a tratti confusionario. 

Josè Mauri s.v.: entra nel finale e non incide

Bertolacci 5: Dovrebbe dare qualità alla mediana, in realtà esegue il compitino senza tentare quasi mai la giocata, da lui ci si aspetta decisamente di più. Colpisce un incrocio clamoroso. 

Honda 7: Continua il momento di grazia per il biondo giapponese. Keisuke salta sistematicamente l’uomo e crea costantemente superiorità numerica. Prezioso!

Bacca 5: Continua il momento no dell’attaccante colombiano, infatti Carlos non riesce mai a calciare in porta. 

Menez 5: Viene ammonito un tentativo di anticipo in gamba tesa. Il fantasista francese parte anche bene, ma obiettivamente la condizione atletica ne condiziona negativamente la prestazione.

Luiz Adriano 6: Finalmente torna in campo. Il brasiliano da i giusti movimenti all’attacco e con la sua presenza in campo migliora anche la prestazione del suo “gemello” Carlos Bacca. 

Bonaventura 5: Il buon Jack oggi non è in forma. Ha buona volontà ma di fatto non riesce mai ad accendere l’attacco. La sua caparbietà lo porta spesso a rallentare l’azione. Prende un’ammonizione per reazione. 

Allenatore Sakic (Mihajlovic) 6: C’è poco da dire, a pochi minuti dall’inizio della partita si trova ad affrontare l’acciacco di Kucka e quindi si cambia modulo e si ritorna al vecchio 4-4-2, la non condizione di Menez e l’ottima partita del Chievo ne condiziona la prestazione. 

RIPRODUZIONE RISERVATA

FOTO ZIMBIO.COM

912 Visite totali, 2 visite odierne

Commenti

commenti