Le pagelle di Frosinone- Milan 0-0: Eguagliato il record negativo del 1984!

ACM_Donnarumma

La crisi del gol del Milan continua, eguagliato il record negativo del 1984 senza reti all’attivo.

Qualcosa deve cambiare in questa squadra. Il pareggio di oggi sa di ennesimo passo falso.

Donnarumma 7.5: Decisivo nel primo tempo su Ghiglione con un’ottima parata bassa sul primo palo, si ripete anche nel secondo tempo sempre sullo stesso giocatore del Frosinone. Nel finale della partita è ancora decisivo.

Calabria 6: Corre e si sovrappone e soprattutto viene servito sulla corsa. Nel secondo tempo va anche alla conclusione.

Laxalt 5: E’ entrato?!

Musacchio 6: Finalmente torna titolare dopo un lungo stop, la sua prestazione è positiva e l’intesa con il capitano Romagnoli è buona.

Romagnoli 6.5: Con Musacchio l’intesa ormai è naturale, la coppia da fiducia alla squadra, tanto è vero che spesso sia Rodriguez e Calabria li “abbandonano” a se stessi.

Ricardo Rodriguez 6: Ci prova con un paio di conclusioni dalla distanza, in fase difensiva per una parte del primo tempo soffre, ma poi si riprende e cresce nella prestazione.

Castillejo 6.5: Oggi punta l’uomo, lo passa sia a destra che a sinistra, è l’uomo in più in fase offensiva. Con lui il Milan può cambiare modulo in corsa e nel calcio moderno non è poca cosa. Colpisce anche un palo nel primo tempo.

Conti 6: Entra e non viene mai servito sulla corsa, quando si riesce a farlo da l’impressione di essere devastante.

Bakayoko 7: E’ una forza della natura. Su tutti i palloni, forte fisicamente ed oggi riesce ad abbinare anche la qualità. Prezioso, da riscattare assolutamente!!

Kessie 5.5: Meno in palla del solito, in fase offensiva si vede poco e quando arriva nei pressi dell’area di rigore è approssimativo. Sul finale è servito bene da Higuain, ma la sua conclusione non centra la porta.

Calhanoglu 5: Oggi svaria di più e sembra essere più in partita, ma commette errori – leggerezze – che avrebbero potuto costare caro ai rossoneri.

Cutrone 5.5: Si muove e cerca di fare confusione, ma il problema che l’unica volta che viene servito la sua conclusione viene murata dalla difesa ciociara.

Higuain 5: Sarà anche colpa sua, ma non viene mai servito in area di rigore e di conseguenza non risulta mai veramente pericoloso

Allenatore Gennaro Gattuso 5: Cambia tre moduli, 4-4-2, 4-3-3 e 3-5-2, ma una costante rimane, non si riesce mai a servire Higuain e Cutrone. Qualche colpa l’allenatore potrebbe anche averla.

RIPRODUZIONE RISERVATA

FOTO ACMILAN.COM

9,327 Visite totali, 1 visite odierne

Commenti

commenti