Le pagelle di Genoa-Milan 0-1: Finalmente André Silva!

Sportmediaset.it_Calhanoglu_André Silva

Dopo le note di Lucio Dalla, il ricordo del compianto Davide Astori, va in scena Genoa-Milan. Come cantò e scrisse l’indimenticato Freddie Mercury “Show must go on” – Lo show deve continuare – e oggi si riprende a giocare con il dolore nel cuore dei giocatori.

Donnarumma 6: Praticamente spettatore non pagante, quasi mai impegnato seriamente, si limita ad osservare i suoi compagni da posizione privilegiata

Borini 5: Torna a giocare da terzino destro, si vede che non è il suo ruolo naturale, lui va in difficoltà, dalle sue parti agisce uno degli esterni più scomodi della Serie A, cioè Diego Laxalt che lo mette quasi sempre in difficoltà, Borini prova come può ad arginarlo, ma i suoi tentativi sono vani. Quando viene spostato in attacco la sua prestazione migliora

Bonucci 6: Gioca una buona partita, comanda la difesa e da i tempi giusti al reparto difensivo, il suo compito lo fa, il problema è in altri reparti

Romagnoli 6: Vale il discorso delle ultime giornate, il ragazzo è in forte crescita e la nazionale italiana può pensare a lui sia per il presente che per il futuro

Ricardo Rodriguez 6.5: Oggi gioca bene, dalla sua parte mai un pericolo ed in fase d’attacco si fa sentire, peccato che non è supportato dall’attaccante centrale

Kessie 5.5: Cerca di fare legna, recupera qualche pallone, ma si inserisce meno del solito senza palla, probabilmente è stanco e lo si vede.

Biglia 6: Non commette errori né in fase di costruzione, né in fase di difesa, ma in giornate come queste da lui ci si aspetta quella grinta necessaria per arrivare a affondare il colpo

Bonaventura 5: E’ il solito veneziano, rallenta il gioco e mai una giocata di prima. Ogni tanto azzeccherà anche la giocata, ma non può bastare qualche colpo positivo per essere titolare inamovibile del Milan

Calabria 6: Entra bene e da ordine alla fascia destra, inspiegabile il suo mancato utilizzo dal primo minuto

Suso 6: Da lui ci si aspetta sempre la giocata, oggi non arriva e lui si intestardisce in inutili dribbling. Quando non si è in giornata, si dovrebbe giocare in maniera semplice e non forzare le giocate. Negli ultimi minuti si accende ed il Milan migliora. Forse lo fa troppo tardi, ma all’ultimo secondo regala l’assist vincente!

Kalinic 5: Dopo meno di dieci minuti ha sui piedi la palla dell’uno a zero e lui puntualmente non timbra il cartellino. Sui suoi piedi altre due occasioni da gol, ma ovviamente non le sfrutta.

Cutrone 5: Entra e non tocca un pallone, mai messo in condizione di far male

Calhanoglu 5: Da lui ci si aspetta la magia, che sia da calcio piazzato o da fuori area, è impreciso e banale nelle giocate. Oggi è apparso appesantito.

André Silva 7: Entra e sembra spaesato, un buon aggancio al volo e poco più, poi il suo primo gol in Serie A che regala i tre punti ai rossoneri!

Allenatore Gennaro Gattuso 6: Oggi non può essere sufficiente, insiste in maniera ottusa nel far giocare Kalinic, sbaglia nell’impiegare da terzino Borini che soffre tremendamente Laxalt ed interviene troppo tardi in suo aiuto. È poi bravo a cambiare le carte in tavola

RIPRODUZIONE RISERVARTA

FOTO SPORTMEDIASET.IT

12,645 Visite totali, 4 visite odierne

Commenti

commenti