Le pagelle di Milan-Chievo 3-2: Brividi e emozioni!

Sportmediaset.it_Calhanoglu_Cutrone

Il Milan sin dalle prime battute di gioco appare padrone del campo, va anche in vantaggio con Hakan Calhanoglu e poi improvvisamente due minuti di follia che ribaltano il risultato, ma il Milan è vivo e più che mai!

Donnarumma 5.5: Un paio di respinte grossolane, poi è normale normale, da lui ci si aspetta di più!

Borini 5: Attaccare lo fa, e lo fa anche bene, il problema quando deve difendere che è disastroso. Infatti i due gol del Chievo nascono tutti dalla sua parte di campo.

André Silva 7: E’ entrato e sembrava assente, invece all’improvviso pesca dal cilindro il coniglio vincente!

Zapata 5: Al grande rientro e commette subito l’ingenuità che costa cara ai rossoneri, poi la sua prestazione migliora, ma non da raggiungere la sufficienza

Bonucci 5.5: Non ha colpe per i gol subiti, ma è troppo leggero ed impreciso in fase di disimpegno, dal suo talento ci si aspetta di più

Ricardo Rodriguez 5.5: Prova di difficile interpretazione, in alcune fasi buona, in altre completamente imprecisa, riassumendo non può raggiungere la sufficienza

Kessie 6.5: Assist a Calhanoglu per il gol del vantaggio, poi grande corsa abbinata anche alla qualità negli inserimenti, inutile sottolineare l’utilità in fase di copertura. Peccato per il rigore sbagliato

Biglia 6.5: Utile sia in fase difensiva che in quella di costruzione, il gol del pareggio è anche merito suo.

Bonaventura 5: Fuori forma, non la vede mai, un paio di buoni inserimenti e poco più, troppo poco!

Suso 7: Oggi c’è e lo si vede, scambia con il suo compagno di fascia Borini con naturalezza e semplicità, crea sempre superiorità numerica e va al cross con naturalezza.

Cutrone 7: Non tocca un pallone che sia un pallone, non si muove per la squadra, sembra quasi appesantito, poi trova il gol del pareggio! Che altro aggiungere, il gol si sta innamorando di lui!

Musacchio 6: Entra nel finale e si fa apprezzare per una splendida discesa con assist per la corrente Calhanoglu

Calhanoglu 7: Ancora lui, dopo Londra si ripete, questa volta un gol decisamente meno spettacolare, ma altrettanto importante, poi ha il merito di guadagnarsi un rigore e diverse ammonizioni

Allenatore Gennaro Gattuso 7: Dopo i due minuti di pura follia, Gennarino si sfila la giacca e porta la sua grinta in campo, poi passa alla difesa tre con l’inserimento di André Silva e ribalta il risultato.

RIPRODUZIONE RISERVARTA

FOTO SPORTMEDIASET.IT

10,089 Visite totali, 1 visite odierne

Commenti

commenti