Le pagelle di Milan-Craiova 2-0: due squilli per la festa rossonera

ACM_Jack Bonaventura

Oggi era fondamentale vincere e così è stato, il nuovo Milan di Vincenzo Montella si è presentato al suo pubblico in maniera sicura e lasciando ai propri tifosi qualche certezza in più. Siamo all’inizio di una lunghissima stagione, ma come dice il proverbio, chi ben comincia…è a metà dell’opera…

Donnarumma 7: Nel primo tempo è strepitoso, un intervento, per bellezza ed efficacia, pari a quello dell’andata. Gigio, si è ripreso San Siro

Conti 6.5: Grande forza nelle gambe, sui suoi piedi il pallone del possibile due a zero, la sua conclusione esce di poco, nonostante l’errore, la sua prestazione è da ritenersi più che sufficiente. Sembra essere di un altro pianeta rispetto ai suoi predecessori che si sono visti a San Siro negli ultimi anni

Zapata 6: Mister 97° minuto sta in campo con sicurezza, l’avversario non lo impegna mai, ma lui non sembra essere distratto come spesso gli succede

Musacchio 6.5: Da sicurezza al reparto, da dietro comanda ed imposta, con il rientro di Romagnoli e della stella Bonucci, il terzetto difensivo è di tutto rispetto.

Rodriguez 6.5: Partita diligente ed importante, quando c’è stato da attaccare lo ha fatto e quando c’è stato da difendersi lo ha fatto senza a badare all’estetica.

Kessié 7: Il centrocampista della Costa d’Avorio è un ira di Dio, forte fisicamente, bravo negli inserimenti e buono anche come visione di gioco. Grande acquisto!

Locatelli 6: Compitino a centrocampo senza sbagliare quasi nessun pallone, per il corso della stagione potrà essere utile alla squadra di Vincenzo Montella

Bonaventura 7: Trova il gol dell’uno a zero su azione di calcio d’angolo. Offre qualità e quantità e si dimostra il giocatore generoso che conosciamo

Borini 6: Etra nel finale e si fa notare per il suo impegno

Suso 6.5: Considerando che era al debutto stagionale, la sua prestazione è da considerarsi sufficiente, qualche buona giocata, ma gli è mancata la continuità

Çalhanoğlu 6: Entra a partita già decisa, ma delizia gli spettatori con dei buoni dribbling e con un cross al bacio per l’inserimento di testa del compagno Niang

Cutrone 6.5: Non gioca una partita magistrale, ma ha il merito di segnare il gol del due a zero. È vero, sarà stato realizzato da zero metri, ma è pur sempre un gol e da queste parti è passato un signore che ha costruito la carriera su quel tipo di gol.

André Silva 6: Entra nel finale e si fa notare in occasione di qualche buon dribbling, la stagione è ancora lunga e sicuramente potrà far conoscere al popolo rossonero le sue immense qualità

Niang 6: Partita nel complesso sufficiente, ma lui, come spesso gli succede, è estremamente confusionario. È dotato di fisico straordinario, ma dovrebbe anche ragionare un po’ di più.

Montella 6.5: L’avversario è quello che è, ma oggi si sono intravisti i primi passi in avanti a livello tecnico. Verticalizzazioni, triangolazioni e tanto altro, erano giocate che a San Siro non si vedevano da tempo ed il merito è anche suo di come si sta formando questa nuova squadra.

RIPRODUZIONE RISERVATA

FOTO ACMILAN.COM

7,993 Visite totali, 2 visite odierne

Commenti

commenti