Le pagelle di Milan-Inter 0-0: Un pareggio che saluta la Champions

ACM_Bonucci_Icardi

Dopo le classiche coreografie sugli spalti, è giunto il momento di Milan-Inter, il derby!

Campo molto scivoloso che rende difficile ogni tipo di controllo palla, i nerazzurri partono forte e nei primi minuti di gioco entrano facilmente in area di rigore.

MILAN

Donnarumma 6: Sufficienza di stima, ma in un paio di occasioni è apparso insicuro ed impreciso

Calabria 6.5: Soffre la presenza di Perisic sulla fascia, ma nonostante questo fattore cerca di districarsi grazie all’aiuto di Kessie ed appena può attacca lo spazio. Meglio nel secondo tempo.

Bonucci 6.5: Sempre più leader e trascinatore di questa squadra, preciso e sicuro in difesa, oggi, vista l’assenza di Biglia, è di fatto il vero regista dei rossoneri.

Romagnoli 6.5: E’ sempre più sicuro e sempre più da nazionale, quest’anno al fianco di Bonucci è cresciuto a dismisura

Ricardo Rodriguez 6: Una chiusura decisiva nel secondo tempo, buone discese ed una conclusione di destro – piede non naturale – dalla distanza. Insomma, il ragazzo sta prendendo fiducia e sta crescendo. Il voto è una media fra il primo tempo da 5 ed il secondo da 7.

Kessie 6.5: Nel secondo tempo ha sui piedi un’ottima occasione, ma conclude in maniera goffa, per il resto è il solito martello di centrocampo che appena può si butta nello spazio e crea superiorità numerica

Montolivo 5: Impreciso e poco sicuro, arriva sul pallone sempre in ritardo, oggi poteva e doveva essere la sua chance per far cambiare idea a Mister Gattuso. Sprecata!

Locatelli 5: Entra e non incide, sparisce fra le maglie nerazzurre, da lui ci si aspettava almeno la grinta e la forza fisica.

Bonaventura 5: Impreciso e senza logica nella giocata, qualcosa no va, ma non c’è nemmeno nessuno in panchina che possa sostituirlo, un bel colpo di tacco da segnalare e poco altro.

Borini 5.5: Entra con grinta, ma è troppo impreciso negli ultimi metri, se vuole veramente conquistarsi il posto da titolare dovrebbe dare qualcosina in più

Suso 5: Oggi male male, non è in forma e forza sempre la giocata, come lo scorso anno sta vivendo un evidente periodo di calo fisico. Soffre troppo la marcatura a uomo.

Cutrone 6: E’ una spina nel fianco, sempre sul filo del fuorigioco, deve imparare forse ad essere più cinico, ma la sua maturazione fa ben sperare per il futuro

Kalinic 5: Difficile giudicare la sua prestazione, qualche buon movimento intervallato da errori kafkiani

Calhanoglu 6: Ottimi cambi gioco e scambi con il compagni di fascia, quando prende palla Hakan da sempre la sensazione di poter creare qualcosa

Allenatore Gennaro Gattuso 5.5: A questo giro pare essersi accontentato del pareggio, non ha mai osato, ad esempio con le due punte, oppure con qualche soluzione fantasiosa

INTER

Handanovic 7: Un miracolo su colpo di testa di Bonucci nel primo tempo

Cancelo 5: Soffre molto la presenza di Calhanoglu, viene ammonito e viene saltato con facilità dal fantasista turco

Miranda 6.5: Un ottimo recupero nel primo tempo sul lanciato Cutrone, con il fisico e l’esperienza argina il giovane rossonero

Skriniar 6.5: Mena quando lo deve fare, è ruvido e roccioso, un difensore di altri tempi!

D’Ambrosio 5.5: Bene in fase difensiva, ma in attacco non pervenuto

Brozovic 6: Prestazione sufficiente nel complesso, alterna buone cose ad errori in fase di costruzione dovuti, probabilmente, al campo estremamente scivoloso

Gagliardini 5: Praticamente mai visto in campo se non in occasione di un paio di controlli sbagliati

Candreva 5: Corre, ma è impreciso, crossa male e non salta l’uomo. Da segnalare un bruttissimo intervento su Hakan Calhanoglu

Eder 5: Entra e non si nota mai, lui dovrebbe essere lo stantuffo che spacca in due la partita, invece…

Rafinha 6.5: Tanta qualità, forse cercato con poca continuità, ma quando ha il pallone fra i piedi è evidente quanto possa diventare decisivo, la scuola Barcellona è nel suo DNA! Incomprensibile la sostituzione.

Borja Valero 6: Non entra male, da segnalare una bell’azione palla al piede, poi gestisce i pochi palloni toccati con esperienza

Perisic 6.5: Sulla sinistra va a velocità doppia rispetto a Calabria, questa sua caratteristica permette ai centrocampisti nerazzurri di lanciare con più tranquillità. Colpisce una traversa in modo casuale.

Icardi 4: Sbaglia due gol pazzeschi, a porta vuota, senza portiere, incredibile, ma anche Mauro Icardi può sbagliare dei gol! Se l’Inter non ha vinto questo derby è soprattutto colpa sua!

Allenatore Luciano Spalletti 6.5: Meglio di Gattuso, la sua squadra è andata vicina alla vittoria in un paio di occasioni.

RIPRODUZIONE RISERVATA

FOTO ACMILAN.COM

11,541 Visite totali, 64 visite odierne

Commenti

commenti