Le pagelle di Milan-Lazio C.I. 0-0: pareggio privo di emozioni

z_Donnarumma

Partita priva di vere emozioni, questo Milan-Lazio lascia veramente poco. La squadra di Gennaro Gattuso più propensa a difendersi, mentre quella di Inzaghi più propositiva e più disposta allo scontro fisico

Donnarumma 7: Oggi è decisivo in almeno un paio di occasioni e si può tranquillamente affermare che ha salvato il risultato

Abate 6: Buono in fase difensiva, un paio di chiusure da applausi, mentre in quella offensiva si è visto veramente poco

Bonucci 6: Vedere il giudizio del suo compagno di reparto, unica differenza che il capitano rossonero cerca anche di costruire un minimo il gioco.

Romagnoli 6: Normale amministrazione, pochi errori e quasi mai veramente impegnato. Sicuro!

Borini 5.5: Schierato in posizione di terzino sinistro, è fuori ruolo e poco naturale, specie nelle chiusure e nelle diagonali difensive, quando attacca cerca di far male, ma risulta alla fine poco pratico.

Kessie 6:

Biglia 6: Partita di cuore e geometrie. Lui lotta su ogni pallone e cerca di velocizzare la manovra, non sempre ci riesce, i giocatori di Inzaghi spesso lo ingabbiano, ma lui ne esce a testa alta da questa prima battaglia

Locatelli 5: Grintoso, ma impreciso. Non sempre basta la grinta per vincere, ci vuole anche la testa e soprattutto i piedi.

Calhanoglu 5.5: Entra e da qualità, poi sbaglia clamorosamente un gol a porta vuota!

Suso 5: Non è il peggiore in campo sicuramente, ma non fa niente per raggiungere la sufficienza, il giocatore sembra stanco e domotivato.

Kalinic 4: Mai in partita, mai nel vivo dell’azione, sempre in ritardo e sembra pure svogliato! Sciagura! Cresce un pochino con l’ingresso di Cutrone

André Silva s.v.: Entra e non viene mai servito e di conseguenza non incide.

Bonaventura 5: Oggi torna a fare l’esterno alto, si vede poco e combina meno. Probabilmente la sostituzione doveva avvenire prima, magari a fine primo tempo

Cutrone 6: Entra e da subito vivacità all’attacco rossonero. Pressing e grinta! Lui non dovrebbe mai riposare!

Allenatore Gennaro Gattuso 6: Si dimostra sempre più intelligente e calcolatore, è un allenatore vero! Non sarà elegante come qualche suo collega, ma bada al sodo e in qualche modo, ha dato un’identità a questo Milan!

RIPRODUZIONE RISERVATA

FOTO ZIMBIO.COM

5,500 Visite totali, 1 visite odierne

Commenti

commenti