Le pagelle di Milan-Napoli 1-2: Una sconfitta amara

z_montella-2

Oggi il Milan non riesce a completare la rimonta come gli era successo contro il Torino. I rossoneri forse, ad un certo punto, avrebbero meritato il pareggio, ma il colpo di testa di Pasalic fa tremare solamente la traversa.

Donnarumma 6,5: Sui gol non ha grandi colpe, in ogni caso il portierone rossonero incita i suoi compagni come se avesse trentanni e non diciassette. Nel secondo tempo è strepitoso su Insigne.

Abate 6: Esegue qualche buona discesa, purtroppo il Napoli questa sera è di un altro pianeta. Lui ci prova come può ed è da esempio per i suoi compagni.

Paletta 7: Inizia con un intervento al limite dell’irregolarità che fa urlare i tifosi del Napoli, poi riemerge, o meglio, è l’unico dei quattro difensori che sa difendere e comandare il reparto difensivo

Gomez 5,5: Gioca un primo tempo disastroso! Sempre fuori posizione e con i piedi è addirittura peggio! Probabilmente il ragazzo avrebbe bisogno di continuità prima di essere giudicato, ma obiettivamente oggi ha di fronte clienti molto difficili, ma lui in ogni caso cerca di sopperire con la grinta i limiti tecnici. Nel secondo tempo cresce notevolmente

Calabria 5: Disastroso, si fa infilare da tutte le parti, non la vede mai! Quando deve coprire sale e quando deve salire rimane fermo. Che dire, è l’ennesima volta che ci si esprime sempre in maniera più che favorevole su un giocatore che poi regolarmente tradisce le aspettative.

Kucka 7: Ci prova, anche se in maniera confusionaria. Lui non è il giocatore che deve tenere in piedi la squadra, ma in ogni caso ci prova, anche se i suoi piedi non sono di certo fatati. Ha il merito di pressare continuamente e grazie a questo, recupera un pallone che gli permette di trovare il gol del 1-2

Sosa 6: Non è una vera sufficienza, forse il sei è anche provocatorio, ma in ogni caso, Sosa è l’unico nella rosa rossonera che abbozza un lancio ed una costruzione di manovra.

Bertolacci 6: Entra nel finale, ed i pochi palloni che gioca cerca di dargli una logica

Pasalic 6,5: Nel primo tempo finisce nel vortice negativo, poi nella ripresa al merito di crederci e la sua prestazione cresce notevolmente, sfortunato sul colpo di testa che avrebbe meritato miglior sorte.

Niang s.v.: Entra nel finale e non incide

Suso 5: Da lui ci si aspetta decisamente di più, nel primo tempo non entra mai in partita, nel secondo invece prova ad accendere la luce, ma francamente è troppo poco.

Bacca 5: Non viene mai servito e lui fa poco per trovarsi in condizioni favorevoli, forse era meglio tenerlo in campo per giocarsi la carta delle due punte.

Lapadula 5: Entra ma non tocca mai il pallone nemmeno per sbaglio, sul finale ha una mezza occasione ma la spreca in maniera grossolana. 

Bonaventura 6,5: Oggi è forse più grinta che qualità, ma in ogni caso il recupero a metà del secondo tempo è da applausi, palesa sempre dei difetti, ma oggi, per questo Milan, è un vero e proprio lusso.

Allenatore Vincenzo Montella 6: Il Milan è questo, una squadra mediocre che grazie al lavoro del suo allenatore ha ottenuto forse sin troppi punti, ora bisognerebbe intervenire massicciamente sul mercato, ma la società ha deciso di puntare tutto su un prestito. Che colpe ha il tecnico partenopeo se il materiale umano a disposizione è questo? Nonostante la premessa, la sua squadra cerca la scossa e francamente ad un certo punto il pareggio sarebbe stato più che legittimo.

Napoli

Reina 6, Hysaj 6, Albiol 6, Strinic 5, Allan 5,5 (Rog s.v.), Callejon 7, Jorginho 6 (Diawara 5,5), Hamsik 6 (Zielinski 6), Mertens 6, Insigne 7, Tonelli 6,5. Allenatore Sarri 7.

RIPRODUZIONE RISERVATA

FOTO ZIMBIO.COM

3,084 Visite totali, 1 visite odierne

Commenti

commenti