Le pagelle di Milan – Roma 3-3: Spegnete la VAR!

ACM_Leao_Ibrahimovic_Theo_Milan_Roma

Milan – Roma considerata la partita della verità fra due delle squadre più in forma della Serie A. Ibrahimovic contro Dzeko è il duello più affascinante in questa sfida.

Piccola premessa prima delle pagelle, se questo deve essere l’utilizzo della tecnologia VAR, beh, tanto vale spegnerla definitivamente. Oggi il direttore di gara meriterebbe la sospensione per incapacità nell’utilizzo del supporto tecnico!

Tatarusanu 5: Uscita a vuoto che costa il gol del pareggio. Debutto in rossonero da film horror

Calabria 6.5: Partita di concentrazione e di solidità difensiva

Kjaer 6.5: Duello con Dzeko di tutto rispetto. L’asticella si è alzata e lui si fa trovare pronto. Nel primo tempo colpisce un clamoroso palo su colpo di testa.

Romagnoli 6: Tatarusano ha il 99% delle colpe sul gol subito, ma lui non è perfetto sulla marcatura. Sia nel primo e nel secondo tempo va vicino al gol su azione di calcio d’angolo.

Theo Hernandez 5: Oggi non disputa di certo una delle sue migliori prestazioni in rossonero. Da lui ci si aspetta sempre di più e soprattutto l’esigente pubblico del Milan vuole vedere da lui sempre qualche accelerazione in più!

Bennacer 7: Giganteggia a metà campo. Sicuro sia in fase di costruzione che in fase di interdizione. Indecente il rigore fischiato contro

Kessie 6.5: Partita di solidità e intelligenza tattica.

Saelemaekers 7: Nel primo tempo pareva in ombra e non riusciva a sfondare sulla sua fascia di competenza, nel secondo dopo pochi minuti trova il gol del raddoppio

Krunic 5.5: Entra e cerca di mettere fisicità alla trequarti, la missione rimane incompiuta

Calhanoglu 6.5: Rientra a tempo di record e lo fa in maniera più che sufficiente considerando anche la sua precaria condizione, ovvio, da lui ci si aspetta sempre il colpo ad effetto. Si guadagna il rigore ed il meno fallo di tutti.

Leao 7.5: Dopo il derby si ripete come uomo assist ed ancora una volta serve il suo mentore Zlatan. Nel secondo tempo si ripete e riesce pure a migliorarsi e serve in maniera perfetta il compagno Saelemaekers

Castillejo 6: Entra nel momento più complicato della partita, fa il suo senza strafare.

Ibrahimovic 7: E’ subito Zlatan! Dopo nemmeno due minuti porta in vantaggio i rossoneri. Nel secondo tempo realizza il rigore del 3 a 2. Peccato per l’errore sul calcio d’angolo

Allenatore Stefano Pioli 6.5: Intelligente, signore ed abile stratega. Il suo 4-2-3-1 vola sulle ali dell’entusiasmo, gli episodi non gli attribuiscono il giusto merito.

RIPRODUZIONE RISERVATA

FOTO ACMILAN.COM

8,869 Visite totali, 35 visite odierne

Commenti

commenti