Le pagelle di Milan-Sparta Praga 3-0: Passeggiata di forza per i rossoneri

ACM_Milan_Sparta_Diaz

Il Milan passeggia contro lo Sparta Praga. Spiccano le prestazioni di Dalot, Diaz e Bennacer. La squadra di Stefano Pioli da una sensazione di solidità e soprattutto pericolosità. Peccato che queste belle prestazioni non sono incorniciate dal pubblico rossonero che vorrebbe godersi, assieme agli 11 in campo, lo spettacolo in prima fila, cioè allo stadio!

Tatarusanu s.v.: Non tocca mai praticamente il pallone. Ingiudicabile

Calabria 6.5: Non sbaglia quasi nulla. Preciso in fase difensiva e buono in quella di supporto.

Conti 6: Rientra dopo l’infortunio e lo fa a partita ormai decisa. Si spera che questa possa essere finalmente la sua stagione

Kjaer 6.5: Professore. Serio, pragmatico e condottiero

Romagnoli 6: Partita di controllo con il minimo sforzo

Duarte s.v.: Entra a partita ormai decisa a dieci minuti dalla fine. Non incide

Dalot 7: Sembrava completamente fuori contesto, poi nel secondo tempo serve d’esterno Leao che realizza il due a zero e poi delizia il popolo rossonero con il suo primo gol in maglia rossonera.

Tonali 6.5: In netto miglioramento. Rispetto alle prime uscite la sua condizione è decisamente migliorata. Con il passare del tempo la sua condizione migliora decisamente

Bennacer 7: Ormai è una certezza! Non sbaglia un pallone, gli è mancato solamente il gol! L’assist per Dalot è da applausi! Peccato che San Siro non può essere popolato come meriterebbe

Kessie s.v.: Entra a partita ormai decisa a dieci minuti dalla fine. Non incide

Castillejo 5.5: In ritardo di condizione, lento e prevedibile. Qualche spunto, specie nel secondo tempo, ma troppo poco per guadagnarsi la sufficienza

Diaz 7: Recupera il pallone con grinta ed astuzia, allarga per Ibrahimovic che a sua volta lo libera davanti al portiere. Lo spagnolo non sbaglia e porta in vantaggio il Milan

Krunic 6: Diligente. Nel primo tempo ha sui piedi l’occasione del raddoppio.

Maldini s.v.: Entra a partita ormai decisa a cinque minuti dalla fine. Non incide

Ibrahimovic 6.5: Assist al bacio per Brahim Diaz e rigore sbagliato dopo che se lo è procurato. Il tutto in soli 45 minuti.

Leao 7: Pronti, attenti e via e l’attaccante portoghese, lanciato da Tonali, sbaglia un gol davanti al portiere. Poi si rifà qualche minuto dopo realizzando il gol del raddoppio

Allenatore Stefano Pioli 7: Il suo Milan è una macchina da guerra che non sbaglia un colpo. Il buon Stefano viene molto sottovalutato dalla critica, in realtà il gioco che ha dato ai rossoneri parla a suo favore.

RIPRODUZIONE RISERVATA

FOTO ACMILAN.COM

9,636 Visite totali, 37 visite odierne

Commenti

commenti