Le pagelle di Milan-Udinese 3-2: Primo tempo senza attributi, secondo di cuore e grinta

ACM_Rebic

E’ un Milan a due facce. Nel primo tempo, brutto, disordinato, senza grinta e inconcludente. Nel secondo tempo, grazie all’ingresso di Rebic, i rossoneri sono cresciuti in maniera esponenziale ed hanno iniziato a creare occasioni da gol. Da sottolineare come Samu Castillejo abbia dato imprevedibilità, velocità e grinta alla formazione di Mister Pioli.

Donnarumma 6: Un’uscita più che discutibile che costa il gol ai rossoneri, poi nel secondo tempo si riscatta in almeno due occasioni

Conti 6.5: Fornisce un assist perfetto per Rebic che realizza il gol del pareggio.

Kjaer 5: Qualche sbavatura di troppo. Quando viene puntato non ha contromisure

Romagnoli 6: Non commette gravi errori e cresce sicuramente nella ripresa

Theo Hernandez 7: Sembrava non essere la sua giornata, poi ad un certo punto si è accesso ed ha anche trovato il gol del vantaggio

Castillejo 6.5: Spunti di qualità e tanto impegno. Quando punta l’uomo difficilmente lo si ferma

Krunic 5: Entra e il Milan prende gol. Il giocatore è intelligente a livello tattico ma i mezzi sono quello che sono

Kessie 5.5: Quando appare sbaglia gli appoggi più elementari. Cresce nella ripresa

Bennacer 5.5: Rimane un geometrino che quando deve fare un lancio di 30 metri lo sbaglia

Bonaventura 4.5: Lento, prevedibile, in altre parole inopportuno. Chiamatelo Disavventura!

Rebic 8: Entra e realizza subito il gol del pareggio. Nel finale realizza anche quello del 3 a 2

Ibrahimovic 5.5: Gli è mancata la stoccata sotto porta

Leao 6: Crea confusione positiva in attacco, gli mancano gli ultimi metri di affondo

Allenatore Stefano Pioli 6.5: Insiste su Bonaventura, quando esce il numero 5 rossonero cambia la mentalità della squadra.

RIPRODUZIONE RISERVATA

FOTO ACMILAN.COM

7,004 Visite totali, 1 visite odierne

Commenti

commenti