Le pagelle di Milan-Verona 2-2: Pali e rigori sbagliati fermano il Milan!

ACM_Kessie_Milan_Verona

Non ci si farà mai l’abitudine a vedere uno stadio completamente vuoto. La serata del Milan inizia con la premiazione per il miglior giocatore del mese a Zlatan Ibrahimovic.

La partita inizia malissimo, infatti dopo 6 minuti i rossoneri devono subito inseguire.

Donnarumma 5: Due tiri in porta e due gol subiti. Oggi non è super, anche se sulle reti subite non è di certo colpevole.

Calabria 6: Sfortunato sulla deviazione che porta il Verona sul 2 a 0. Lui disputa una partita fatta di fatica e impegno. Non sempre queste doti nel calcio sono sufficienti. Spesso viene aggirato, poi troverebbe anche il gol nel finale, ma viene giustamente annullato

Kjaer 5.5: Si perde Barak in occasione del gol subito.

Gabbia 6: Rientra titolare dopo i problemi legati al Covid. Lo fa con personalità nonostante il risultato negativo.

Theo Hernandez 6: Si trova su i piedi il gol del pareggio, ma fallisce clamorosamente calciando sul portiere. Per il resto è il solito di sempre, anarchico tecnicamente ed impreciso in fase difensiva

Kessie 7: Ci crede nonostante il Milan sia sotto due gol. Trova la rete del pareggio con un bel colpo di testa. Si procura anche il rigore sbagliato poi da Ibrahimovic

Bennacer 6: Partita ordinata senza grandi giocate. Da lui ci si aspetterebbero anche gli assist e magari qualche conclusione verso lo specchio della porta

Saelemaekers 6.5: Il ragazzo s’impegna, ha sui piedi dopo un paio di minuti, dal gol del Verona, l’occasione del pareggio. La sua conclusione è prevedibile e trova preparato il portiere gialloblu. Ci vorrebbe più qualità in fase di conclusione a rete, ma poi è bravo a pescare la testa di Franck Kessie.

Rebic 5.5: Entra e cerca di creare superiorità numerica e grattacapi alla retroguardia gialloblu. L’idea doveva essere quella, ma fallisce miseramente nell’impresa.

Calhanoglu 5: Tanto fumo e poco arrosto! Quando c’è da finalizzare le sue conclusioni sono fantozziane

Hauge s.v.: Entra nel finale e non incide

Leao 6: Si fida troppo della sua velocità e delle sue capacità fisiche, infatti spesso lancia il pallone in avanti convinto di essere seduto su una moto. Spesso perde il pallone, ma quando gli riesce la giocata fa veramente paura agli avversari. Cala vistosamente nel secondo tempo.

Brahim Diaz s.v.: Entra e non riesce ad incidere per mancanza di opportunità

Ibrahimovic 6.5: Impreciso e fin troppo altruista. Sbaglia il calcio di rigore del pareggio! Colpisce anche un incrocio dei pali di testa che alza leggermente la sua valutazione. Il gol del pareggio porta il suo nome! Partita contraddittoria

Allenatore Stefano Pioli 6: Pareggio pirotecnico, che alla luce dei fatti risulterebbe sin troppo stretto. La sua squadra pareggia nel finale con grinta e carattere.

RIPRODUZIONE RISERVATA

FOTO ACMILAN.COM

 

 

7,113 Visite totali, 48 visite odierne

Commenti

commenti