Le pagelle di Parma-Milan 1-1: Un pareggio che toglie le speranze?

ACM_Gattuso

Era quasi riuscito il piccolo miracolo, ma una prodezza di Bruno Alves rovina i sogni di Champions League del Milan.

Donnarumma 6.5: Nel primo tempo esce sui piedi dell’attaccante del Parma Ceravolo. I tifosi di casa invocano il rigore, ma dai replay si nota come il portiere rossonero sia uscito in maniera perfetta toccando prima il pallone.

Conti 5: Finalmente titolare, ma onestamente non lo si nota praticamente mai. Non va mai sul fondo e non si propone mai per il cross.

Castillejo 7: Entra facendo il terzino decisamente d’attacco e poi trova il gol di testa in maniera splendida

Zapata 7: Partita sicura e giocata con esperienza. Con lui in campo Gervinho non riesce quasi mai superarlo in velocità.

Romagnoli 6: Gioca bene, forse qualche errore di troppo che non sono da lui. In ogni caso la sua prestazione è positiva. Peccato che è uscito anzitempo per infortunio.

Ricardo Rodriguez 6.5: Gioca una partita diligente e quando si passa alla difesa a tre, fa il terzo con grande precisione. Nel secondo tempo da sottolineare due ottimi interventi in fase difensiva.

Kessie 6: Oggi non c’è, non riesce mai a rendersi pericoloso, anche se in fase di copertura rimane comunque utile. Dopo un primo tempo negativo risorge come una fenice nella seconda parte della partita.

Bakayoko 6.5: E’ l migliore del centrocampo rossonero, un vero e proprio faro del centrocampo. Esce anzitempo acciaccato.

Cutrone 6: Entra e fa “casino” davanti. Riempie l’area di rigore e cerca con grinta di duettare con Piatek.

Calhanoglu 6: Cerca di giocare sempre in verticale e quando può cerca la conclusione dalla distanza anche se non trova fortuna. Nel ruolo di mezzala alterna ottime intuizioni ad incredibili ingenuità.

Biglia 5: Entra e si fa ammonire. Poi sbaglia diversi palloni di facile lettura. Il gol nasce in ogni caso da un suo pallone perso.

Suso 6.5: Partita ad intermittenza, alterna giocate sufficienti a scelte senza senso, poi trova un bel assist per Castillejo.

Piatek 6: Lotta e fa sportellate, nel primo tempo serve Suso che da dischetto del calcio di rigore alza sopra la traversa. Pochi minuti dopo va in cielo ed il suo pallone esce di poco.

Borini 5.5: Nel primo tempo è l’uomo più pericoloso del Milan. Un colpo di spalla ed uno di testa lo portano vicino al gol. Provoca il fallo che costa il gol ai rossoneri.

Allenatore Gennaro Gattuso 6.5: Oggi è stratega, ci crede e non molla mai. Cambia 3 o 4 moduli durante la partita e non ha paura ad osare mettendo in campo diversi giocatori offensivi.

RIPRODUZIONE RISERVATA

FOTO ACMILAN.COM

9,762 Visite totali, 60 visite odierne

Commenti

commenti