Le pagelle di Udinese – Milan

Suso

Dopo il pareggio casalingo della Sampdoria, il Milan va ad Udine per provare ad avvicinarsi ulteriormente al sesto posto e lo fa schierando a sorpresa André Silva dal primo minuto.

L’avvio è ottimo, con l’eurogoal di Suso, ma poi la squadra rallenta e si ferma definitivamente dopo l’espulsione di Calabria.

Pareggio giusto, nonostante un po’ di sfortuna in occasione del goal dei friulani, dove il tiro di Lasagna viene deviato prima da Bonucci e poi dallo stesso Donnarumma

LE PAGELLE

Donnarumma 6: Una parata decisiva per tempo. Sarebbe una prestazione da sette se non partecipasse in maniera decisiva alla fiera della deviazione sul goal dell’Udinese.

Abate 5.5: Molti pericoli per la propria squadra arrivano dalla sua parte, dove agisce un certo Jankto. Non è in condizione e si vede.

Bonucci 5: Quand’è in giornata, lasagna non è un cliente semplice e lo contiene in qualche modo. Non gioca male, ma la prima deviazione decisiva è sua.

Romagnoli 6.5: Molto cresciuto rispetto ad inizio stagione, giova di meccanismi difensivi che vanno ad oliarsi di partita in partita

Calabria 5: L’espulsione è una macchia troppo grande sulla sua prestazione, perché lascia la sua squadra in dieci nel momento decisivo.

Kessie 6.5: Solito instancabile motorino di centrocampo, copre tutto quello che c’è da coprire e quando può si fa vedere dalle parti dell’area avversaria.

Biglia 6: In crescita, corre più di quanto non possa sembrare e dà ordine al reparto.

Bonaventura 5: Da lui ci si aspetta sempre la giocata ed oggi non gli riesce. Esce per fare posto ad Antonelli dopo l’espulsione di Calabria.

(70′ Antonelli  5.5:  Quando entra, non riesce a tamponare i problemi dalla sua parte)

Suso 7: Sblocca la partita con uno splendido sinistro da trenta metri che va ad infilarsi nel sette. Tanto basta, per lui, ma dovrebbe imparare a dialogare maggiormente coi compagni.

Andrè Silva 4.5: L’allenatore gli concede la possibilità tanto attesa, ma è spaesato al centro dell’attacco. L’impressione è che avrebbe bisogno di un partner con cui dialogare.

(71′ Kalinic 5.5: Avrebbe l’occasione giusta per fare il goal-vittoria, ma la sciupa)

Calhanoglu 6: Gli manca un po’ di precisione, ma è sempre nel vivo delle azioni rossonere.

(79′ Borini S.V.: Qualche sgroppata sulla fascia sinistra, ma nulla che faccia la differenza)

(Allenatore) Gattuso 5.5: Un passo indietro rispetto alle ultime prestazioni. Coraggioso nelle scelte di formazione, che purtroppo per lui si rivelano sbagliate.

RIPRODUZIONE RISERVATA

FOTO ACMILAN.COM

2,748 Visite totali, 2 visite odierne

Commenti

commenti