Le pagelle Milan-Rijeka 3-2: rossoneri autolesionisti, ma per fortuna che c’è Cutrone!

z_Cutrone

E’ un Milan che parte titubante, reo delle sberle prese a Genova, poi cresce sensibilmente, soprattutto grazie al bel gol di André Silva, poi un crollo improvviso che porta alla clamorosa rimonta del modesto, ma grintoso, Rijeka, per fortuna che c’è Cutrone che dona ossigeno al traballante Vincenzo Montella.

Donnarumma 6: Non è mai veramente impegnato, qualche conclusione centrale dalla distanza che lui blocca facilmente.

Musacchio 7: Sarà un voto provocatorio, ma è necessario, la sua sola presenza in campo, rende il reparto più sicuro, il suo compagno Bonucci gioca con più disinvoltura perché sa che può non preoccuparsi del settore destro della difesa. Impreziosisce la prestazione con un gol.

Bonucci 5.5: Parte male, ma poi cresce sensibilmente, belle le aperture e le discese palla al piede. In forte crescita, peccato l’errore sul finale che ne macchia la prestazione.

Romagnoli 5: Partita senza emergere, fa il suo compitino e nulla più. Distrugge la sua prestazione provocando il calcio di rigore che costa il clamoroso pareggio interno.

Abate 5: Di solito salva le sue prestazioni con una buona spinta sulla destra, oggi non fornisce nemmeno quella.

Locatelli 5.5: Non fa nulla per farsi notare, non un’azione in costruzione e non una in fase di rottura, troppo poco per guadagnarsi la leadership del centrocampo del Milan, lui potrebbe, in un prossimo futuro, essere l’alter ego di Kessie.

Calhanoglu 5.5: Non certo un’ottima prestazione, qualche buona apertura e nulla più, forse meritava più fiducia, non è stato così disastroso da meritare la sostituzione all’intervallo.

Bonaventura 5: Prestazione per nulla convincente, il Milan con lui in campo subisce due gol e lui non fa nulla per dare la scossa! Se il buon Jack è il crack rossonero, beh, in questi casi lo dovrebbe far notare!

Kessie 5.5: Non si è di certo riscattato dalla pietosa prestazione di Genova, oggi ha giocato semplice senza strafare e per questo forse gli si poteva dare la sufficienza, ma da lui ci si aspetta sempre una scossa in mezzo al campo.

José Mauri 6: Entra, corre e si impegna, da lui questo ci si aspetta.

Borini 6: Sei di stima, ci mette tanto impegno nell’adattarsi ad un ruolo non suo. Lui corre e fatica, ma non da la spinta in attacco che da un giocatore con le sue caratteristiche ci si aspetterebbe.

Cutrone 7: Non si vede quasi mai, non si capisce se è perché è isolato o mal servito, in ogni caso non risulta decisivo, poi come spesso accade nel calcio, è proprio lui a risolvere la partita! El segna semper lù!

André Silva 7: Un bellissimo gol, palla al piede entra in area di rigore sulla sinistra, salta secco l’uomo e con un tiro a giro supera il malcapitato Sluga.

Suso 5: Entra nel finale ed il Milan subisce il secondo gol. Lui non fa nulla per dare la scossa!

Allenatore Vincenzo Montella 6: La prestazione della sua formazione è abbastanza preoccupante, i due gol rimontati sono da horror del calcio. Da segnalare, le prestazioni positive di André Silva e Musacchio, quindi, forse, il buon Vincenzo, qualche pensierino in più al duo dovrebbe anche farlo. Il gol di Cutrone ne salva la prestazione in panchina.

RIPRODUZIONE RISERVATA

FOTO ZIMBIO.COM

7,778 Visite totali, 1 visite odierne

Commenti

commenti