LIVE Conferenza Stampa Sinisa Mihajlovic: ”Non dobbiamo temere nessuno”

MIHAJLOVIC-ACM.COM

Direttamente da San Siro la prima conferenza Stampa dell’anno del neo Mister Sinisa Mihajlovic.

Mister buongiorno o buon pomeriggio, la prima partita ufficiale, quanto è importante il risultato al di la della prestazione?

Domani incomincia la nuova stagione e domani sera conta il risultato. Noi cercheremo di vincere partita dopo partita e cercheremo di farlo attraverso il bel gioco. Questo fa parte del DNA del Milan. Ai tifosi non prometto colpi di tacco e tunnel, ma una squadra ben organizzata. Per noi la Coppa Italia è importante non avendo altre competizioni oltre al campionato. Domani giocherà la miglior formazione possibile.

Quali sono le difficoltà?

Le difficoltà sono tante, ma noi siamo il Milan e dobbiamo abituarci ad avere il ruolo di favoriti. Molte partite dipenderanno da noi e spero che anche domani sia così, ovviamente con tutto il rispetto per il Perugia che gioca bene.

Dopo un mese e mezzo di ricostruzione del Milan a che punto siete?

A questo punto di stagione siamo ad un buon livello, abbiamo cambiato molto. Abbiamo fatto dei progressi e mi aspetto conferme e progressi.

Si è messo in mostra Rodrigo Ely.

Domani giocherà in coppia con Romagnoli.

Buona domenica, proprio contro gli avversari inferiori il Milan ha giocato bene, si aspetta un cambio a riguardo?

Per noi non ci sono avversari forti e deboli, per noi ci sono solo avversari da battere. Dobbiamo abituarci a giocare da favoriti e come tali devi entrare e vincere.

Anche Carlo Ancelotti ha debuttato in gara ufficiale da allenatore contro il Perugia.

Ha vinto? Si? Allora speriamo che vada bene.

Menez?

Domani è convocato, sta meglio, si sta allenando ed è indietro di condizione, ma è normale. Spero che domani giochi 20 o 30′. Con il nuovo modulo può fare la seconda punta od il trequartista.

Soriano?

E’ un giocatore della Sampdoria e come ho già detto tante volte che non parlo di chi non è del Milan.

Berlusconi lo ha sentito?

Il confronto ci sarà se ci sarà bisogno. Per ora ci siamo sentiti al telefono o quando ci siamo visti. Bisogna anche rispettare i ruoli ed io ho rispetto in lui.

Non è stato facile incontrarlo, siamo rimasti a Milano solo 5 gg.

Lo scorso hanno abbiamo visto il Milan con problemi caratteriali, hai già individuato il problema? Chi può risolvertelo? De Jong?

De Jong sempre se gioca! Il Milan è pieno di leader, anche l’allenatore può essere un leader, purtroppo non gioca ma ci sono anche dei giocatori importanti.

C’è un po’ di sole su questo Milan?

Penso di si, per quello che si è visto si è già intravista un’idea. Ovviamente non possiamo paragonarci a certe squadre che hanno da anni lo stesso allenatore.

La sua squadra la ritiene all’altezza delle altre? Si aspetta rinforzi?

Di mercato non parlo con Voi!

Come mai ha fatto fare la rifinitura a San Siro?

Perchè mi piace lo stadio! E’ la prima volta che ci torno da padrone di casa, ci sono sempre venuto da avversario. Il campo poi non l’ho ancora visto. Non credo che possa essere più brutto di quello di Genova.

RIPRODUZIONE RISERVATA

547 Visite totali, 1 visite odierne

Commenti

commenti