Milan, adesso derby: what else?

Fabio Conte

Siamo arrivati a quel punto del campionato dove pochi centimetri possono cambiare l’intera stagione. Sabato è stata una giornata traversale. Seguire Sassuolo Napoli è stato interessante per gli  appassionati di calcio e per i tifosi del Milan.

La lunga corsa appaiata tra i partenopei e la Juventus, coi primi che aspirano ad interrompere la stopposa  egemonia bianconera, è seguita con partecipazione dai calciofili italiani. Per i milanisti buttare un’occhiata alla salute del Sassuolo era doveroso visto il prossimo incrocio proprio dopo l’Inter e prima del Napoli. Gli emiliani sono apparsi in discreta forma e senza timori reverenziali tanto che sono passati in vantaggio con Politano e hanno rischiato di raddoppiare in più di un’occasione. Il Napoli appare un po’ meno brillante di qualche giornata fa e probabilmente anche sfiduciato, intimorito, dal passo inarrestabile della squadra di Allegri, che non sarà magari scintillante ma di sicuro cinicamente efficace. Insomma seguendo in Tv il tentativo di ribaltamento del risultato di Insigne e compagni, arrivati però solo al pareggio, ho ammirato lo splendido gesto tecnico di Milik, quasi dimenticato tra le alternative di Sarri, che con prontezza e forza, in un’area affollata, si esibiva in una efficace rovesciata. Un Milik che si presenta come alternativa importante in attacco ad arricchire il bel gioco del Napoli. Comunque per chi non lo sapesse, non è stato lui a pareggiare, è stato Callejon dopo qualche minuto. La rovesciata del polacco, efficace per colpire la palla, ha però incocciato sulla traversa.

Un’altra traversa, un paio di ore dopo, segnava forse il destino del campionato. Il destro di Calhanoglu si stampava, forte, sulla traversa salvando Buffon battuto. In quel momento allo Stadium, si era al 10’ del secondo tempo, il Milan stava giocando meglio, avendo riagguantato il pareggio col fischiatissimo Bonucci alla fine del primo tempo a riequilibrare la rete di Dybala, mostrando quel carattere gattusiano che faceva sperare di riuscire finalmente a tornare a far punti in casa della Juve. Così non è stato perché se non si segna quando se ne ha l’occasione man mano che passa il tempo, grazie ad innesti importanti, supportati da una tenacia proverbiale, la Juventus ha sempre più possibilità di fare gol. Quella traversa però, assieme alle altre occasioni create e la prestazione in generale, dicono che il Milan è cresciuto in maniera importante e la Juventus per batterlo ha dovuto sfoderare ampiezza di rosa e grande personalità. Due traverse che possono aver chiuso il campionato oppure acceso qualche speranza per le alternative in attacco del Napoli e le aspettative di recupero in campionato del Milan.

Parliamo di una grande Juve, Champions esclusa naturalmente. Perché per gli juventini la Coppa con le grandi orecchie è diventata un’ossessione. In Europa i bianconeri dimostrano di avere lo stesso gap che le altre squadre hanno con lei in campionato dove quasi tutte si devono arrendere alla superiorità tecnica e per profondità di rosa. E quando, non quest’anno visto la serata di ieri, 0-3 all’Allianz Stadium di Torino – a proposito: due traverse anche per il Real e soprattutto una suntuosa rovesciata vincente di Cristiano Ronaldo -, riescono ad arrivare in finale, ecco che riappare il timore, la paura, il braccino. Attenzione però, che la severa scoppola con il Real non abbia riflessi anche in campionato: alcune certezze potrebbero essersi scalfite, potrebbe essere la fine di un ciclo.

Ecco perché non vedo come iattura totale non andare in Champions. Visto l’inizio di campionato a handicap per i rossoneri, visto il gap con alcuni squadroni europei, visti i non certi investimenti, visto anche il campionato di Roma e Lazio credo che sarebbe accettabile, come crescita e stabilizzazione, un onesto 5° posto. Per raggiungerlo bisognerebbe cominciare a vincere la prossima partita, stasera, con una diretta concorrente. Bisognerebbe vincere perché il Milan deve provare a vincere sempre. Infine bisogna vincere perché è il derby: cos’altro?

RIPRODUZIONE RISERVATA

8,784 Visite totali, 1 visite odierne

Commenti

commenti