Milan: Mercato di attesa e speranza

Boban Maldini_Rai Sport

È un Milan che in questo momento non può far sognare nessun tifoso al mondo che ha vissuto, anche in minima parte, i trionfi passati e gloriosi a partire da Sacchi ad arrivare a Carletto Ancelotti.

Una comunicazione, almeno sembra, sbagliata o approssimativa, che non fornisce chiarezza ai suoi tifosi, che permette un continuo massacro mediatico senza possibilità di replica. L’unico giocatore acquistato, il mediocre Krunic, non è ancora stato ufficializzato dopo che ha sostenuto le visite mediche più di una settimana fa, i colpi di mercato tardano ad arrivare o meglio, vengono soffiati da una concorrenza senza pietà. Questo è il quadro generale del  Milan 2019/20.

Nessuno dei tifosi rossoneri si è disperato per il mancato arrivo dello strapagato Sensi, o di quello eventuale di Jordan Veretout. Cifre folli per giocatori assolutamente normali. Va bene, si sposa la linea societaria dei giocatori Under 23 e possibilmente di qualità, ma il pubblico rossonero aspetta anche segnali societari. I media parlano di esclusione dalla prossima Europa League, perché lo società rossonera, tramite Zvonimir Boban – a proposito, ben tornato! – o Paolo Maldini non spiega la posizione societaria? Sarà Europa o bisognerà rassegnarsi al cinema infrasettimanale? Nessun problema a riguardo, o meglio, personalmente punterei all’Europa con il sogno nel cassetto di vincere, prima o poi, l’unico trofeo europeo che manca alla gloriosa bacheca rossonera, ma spiegate cosa succederà in un caso o nell’altro. Se sarà esclusione dall’Europa per un anno cosa accadrà realmente? Di supposizioni né sono state fatte sin troppe, ora ci aspettiamo i fatti, o come direbbe qualcun altro, fatti e non pugnette!

Tornando al fronte mercato, tutti gli appassionati stanno guardando l’europeo Under 21  e la Copa America, si sta ammirando il talento di Everton, vicino ai rossoneri grazie a Leonardo, ora al PSG, ed i tifosi si interrogano sul perché il brasiliano non sia stato acquistato lo stesso. Si narra di un proficuo incontro della triade rossonera con la dirigenza del Real Madrid, si sogna attraverso il nome di Dani Ceballos – giocatore dai colpi di assoluto livello – e si tratta Torreira, ma il tutto senza una comunicazione chiara, sia in senso positivo che in quello negativo. Alcuni siti e quotidiani ben più autorevoli di Milanorossonera.it, parlano di una dirigenza costretta a contare le monetine e prossima al fallimento totale, anche qui, perché da Casa Milan non arriva un bel comunicato stampa od una bella intervista di un altolocato dirigente rossonero che possa far chiarezza ed eventualmente smentire certe illazioni? Cari americani, in Italia il non smentire vuol dire confermare!

Ultima considerazione sparsa, caso nuovo stadio, io sogno, e che ne dica il sindaco Sala, il nuovo stadio rossonero al fianco ad un San Siro ristrutturato, così facendo, l’altra squadra di Milano continuerà a giocare nell’impianto costruito dal glorioso presidente rossonero Piero Pirelli ed il Milan giocherà nella sua nuova casa. Scherzi a parte, sarebbe l’unica città in Europa ad avere due squadre blasonate con gli stadi di proprietà adiacenti.

RIPRODUZIONE RISERVATA

FOTO RAI SPORT

17,867 Visite totali, 1 visite odierne

Commenti

commenti