Milan: non ci sono dubbi la Roma avrebbe meritato i 3 punti

Menez_De Jong

Un Milan che soffre, un Milan che in campo getta anima e cuore, un Milan da battaglia. E’ il  Milan, per intenderci, di… Pippo Inzaghi.

Non c’è alcun dubbio che la Roma avrebbe decisamente meritato di portarsi a casa tre punti determinanti (un rigore nettissimo negato per un evidentissimo fallo di mani di Nigel De Jong che ha tolto letteralmente dalla testa di Gervinho il possibile colpo da k.o) e di restare così nella scia della Juventus capolista. Non c’è che dire, comunque, questo Milan sta pian piano trovando la strada giusta, quella da percorrere se si vuole arrivare a conquistare quel terzo posto in classifica che vuol dire Champions League anche se solo passando attraverso la porta secondaria.

Dopo un inizio apparentemente strafottente del Milan – conclusione dalla distanza di Bonaventura che impegna De Santis in un doppio intervento a terra – è la Roma che prende in mano le redini della partita costringendo i rossoneri ad abbassarsi nella propria trequarti e a battere con un certo impeto l’area ospite. Dal canto loro Menez (l’ex di turno al pari del connazionale Mexes) e soci tentano, quando è possibile, di ripartire con veloci contropiede ma senza trovare il grimaldello necessario per aprire la retroguardia giallorossa e dare fastidio a un inossidabile estremo di casa. E’ invece Diego Lopez, davvero straordinario e in serata di grazia, a salire in cattedra con interventi da vero campione che non permettono sia a Totti che all’imprendibile Gervinho di dare una svolta positiva alla partita.

Sembra che la gara, sul piano del risultato, non voglia decollare e lo spettacolo non è certo di quelli.

RIPRODUZIONE RISERVATA

FOTO ACMILAN.COM

486 Visite totali, 1 visite odierne

Commenti

commenti