Milan: sarà il derby della svolta?

Gazzetta.it_Giampaolo

All’uscita dei calendari è spiccato subito all’occhio il derby già alla quarta di campionato.

A molti sarà venuto in mente un altro derby precoce quando la squadra allenata da Mourinho si impose alla seconda di campionato nel 2009 con un pesante 4-0 ospite del Milan di Leonardo con il 4-2-fantasia ancora da immaginare. Anche oggi la chiave tattica in casa rossonera è ancora da definire e le certezze sembrano solo negli occhi di Marco Giampaolo che continua a predicare le buone sensazioni che la squadra gli regala. Il gioco prodotto però, non ha fin qui convinto tifosi e addetti ai lavori e forse neanche i giocatori che appaiono, per stessa ammissione del tecnico abruzzese, ancora alla ricerca di automatismi non ancora assimilati.

Però ogni derby fa storia a sé, e proprio l’importanza della partita potrebbe innescare quegli stimoli per regalare una svolta nel gioco e segnare la storia della stagione. Il tecnico non ha paura del derby, anzi pensa sia da affrontare con gioia, ma anche con responsabilità. Insomma non teme di perdere, spera piuttosto di vincere grazie al gioco, quel gioco che però, finora, si è visto solo in qualche amichevole estiva. Insomma la partita di stasera sarà l’occasione per svoltare rispetto alle ultime prestazioni e di entrare nel cuore dei tifosi invertendo il trend negativo degli ultimi derby.

Non si sa ancora quale saranno e scelte di modulo né chi giocherà. Di fronte un’Inter arrabbiata e forse anche un po’ frastornata dopo l’inattesa sconfitta in Champions contro lo Slavia Praga. Se il Milan riuscirà scalfire la pattina della rabbia instillata da Antonio Conte e far risaltare le insicurezze che i nerazzurri hanno palesato in coppa, Gianpaolo potrà spazzare le perplessità che ancora accompagnano il suo lavoro e i dubbi che la rosa suscita ancora nei tifosi. C’è bisogna di una svolta per il Milan e sarebbe importante, e forse decisivo per il campionato, farla proprio nella partita più sentita della stagione di fronte al proprio pubblico, in un San Siro palpitante e quasi tutto rossonero.

RIPRODUZIONE RISERVATA

FOTO GAZZETTA.IT

7,747 Visite totali, 2 visite odierne

Commenti

commenti