Milan: Se commetti errori l’avversario ti punisce

ACM_Fiorentina_Milan_Giroud

Nel gioco del calcio ci sono tante sagge leggi: dopo Fiorentina-Milan quello che possiamo dire è che se commetti errori e non sfrutti le tue occasioni l’avversario ti punisce, prima o poi.

Il Milan visto al Franchi ieri sera per la prima volta in questa stagione, in campionato, è parso un po’ molle e tirato, ed era proprio quello che bisognava evitare contro una squadra come la Viola, attenta e dinamica ma non certo superiore ai rossoneri. La realtà è che ieri i ragazzi hanno fatto un po’ “casino” in troppe situazioni di gioco: l’errore del portiere sul gol di Duncan arriva anche e soprattutto per una mancata copertura del giovane Gabbia, ancora troppo inesperto secondo me, e poi può capitare a tutti di sbagliare, Tatarusanu è stato eroe nel derby e traditore ieri? Nel calcio può accadere sempre di tutto, bisogna mantenere lucidità sempre. Una Fiorentina che ha giocato, come sempre contro le big, con molta intensità nella prima frazione di gioco anche se mi sento di dire che il risultato momentaneo di 2-0 in favore della squadra di Italiano a parer mio era di troppo per quello visto nel primo tempo, con il Milan che ha sciupato con Leao e Zlatan almeno 4 palle gol nitide. Il Milan nella ripresa anche con i cambi non ha mai dato l’impressione di vincere, è vero con la doppietta di un eterno Ibra le speranze di rimonta sembravano concrete, ma ecco l’ennesimo sciagurato errore di Theo, distratto e molle sul quarto gol viola. I campionati passano anche da queste serate, prima o poi doveva arrivare una sconfitta e questo deve motivare i ragazzi a dare di più, a crescere nell’attenzione. Testa alla Champions League ma soprattutto al Sassuolo settimana prossima, il Milan deve rialzarsi subito.

RIPRODUZIONE RISERVATA

FOTO ACMILAN.COM

4,481 Visite totali, 4 visite odierne

Commenti

commenti