Milan: tornati a giocare

Stefano_Pioli_MilanLive

Nessun trionfalismo, nessun volo pindarico. Non è successo niente, la classifica infatti piange ancora, ma alzi la mano chi, tra i tifosi milanisti, non temeva la doppia trasferta emiliana.

Dopo partite contro squadre con cui si poteva perdere e si è perso, tranne che col Napoli “inguaiato” di sti tempi, dove però partita dopo partita si vedeva un costante miglioramento, ci si affacciava sulla via Emilia con l’apprensione di chi non può sbagliare ma vede le qualità altrui ingigantite dalle proprie ansie. Questo campionato, per la verità, mostra un miglioramento delle squadre medie che, soprattutto in questa fase, giocano con coraggio cercando di fare lo sgambetto alle grandi, senza particolari remore. Il Milan, che grande purtroppo non è più, specialmente per come ha iniziato il campionato, si è però presentato in questa fase cruciale con piglio, idee e convinzioni.  Così Parma e Bologna hanno finito per soffrire la disposizione dei rossoneri, ma soprattutto l’atteggiamento volitivo dei ragazzi di Stefano Pioli, che non sarà un nuovo vate ma un allenatore di grande esperienza certamente sì. Con calma, tranquillità e pacatezza è riuscito a convincere i giocatori rossoneri a seguire i suoi dettami senza far proclami, senza urli o lamentele e oggi si può tranquillamente dire ciò che fino a qualche settimana fa sembrava un’utopia: il Milan gioca bene. Magari non con continuità, con qualche scoria mentale e qualche giocatore ancora fuori forma, con qualche patema alla fine, ma finalmente si vede un gioco. Nessun trionfalismo, nessun volo pindarico. Prima della sosta ci sarà un Sassuolo tosto e aggressivo fin qui sfortunato e l’Atalanta, la frizzante, imprevedibile e imprendibile squadra di Gasperini dal odontoiatrico sillogismo di Guardiola: giocarci contro è come andare dal dentista.

Il campionato è lungo ma difficilmente si riusciranno a recuperare posizioni per la Champions ben difesa da sei squadre che stanno correndo, più un Napoli che ha le potenzialità per rientrare, grazie forse alla sferzata che potrà dare Gattuso neo allenatore. Quindi anche raggiungere l’Europa League sarà complicato. Ma senza la via del gioco non si va da nessuna parte e, sono sicuro, avere una squadra ben organizzata farà rendere anche gli eventuali innesti di mercato invernale al meglio, che siano giovani promesse o vecchi campioni.

Un vecchio campione che il Milan ha già in casa è Jack Bonaventura. Il suo rendimento cresce via via che recupera la forma ma è già mediamente superiore a tanti che non hanno dovuto superare un infortunio serio come il suo. Un po’ ci si mangia le mani perché con lui, la scorsa stagione, probabilmente si sarebbe potuto raggiungere la Champions, ma poi chissà se non sarebbe stata barattata anche quella nella trattativa del FFP. Bonaventura però dimostra come un giocatore d’esperienza, se intelligente e di talento, migliori una squadra tanto da diventarne il perno e leader, facendo crescere così anche i giovani. Bella premessa per il ritorno di Ibrahimovic con cui probabilmente riuscirebbe a dialogare al meglio e che potrebbe, alzando il tasso tecnico della squadra, cambiare le sorti della stagione. Sì perché, se è vero che ci sono tante squadre davanti in campionato, non bisognerà sottovalutare la chance che offre la Coppa Italia per entrare in Europa e per far accrescere la bacheca. Col gioco, un carattere ritrovato e un paio d’innesti sicuri si potrebbero affrontare le poche partite necessarie per vincere l’unica cosa vincibile per i rossoneri. E sarebbe bello e iconico farlo nella stagione dei 120 anni della nascita del Milan per ricominciare a tornare a sventolare le bandiere rossonere, da troppo tempo chiuse nell’armadio. Vabbè, un voletto di ottimismo me lo sono fatto ma adesso torniamo coi piedi per terra e pensiamo al Sassuolo che più di una volta ha fatto brutti scherzi ai rossoneri. Continuare a giocare, segnare e vincere è la mission che Mr. Pioli vuole perseguire, senza pensare a chi potrebbe arrivare ma contando, per ora, su chi c’è già.

RIPRODUZIONE RISERVATA

FOTO MILANLIVE.IT

9,020 Visite totali, 1 visite odierne

Commenti

commenti