Mutu rivela: “Ibra aveva gli incubi. Sognava che CR7 era più forte di lui”

CALCIOMERCATOMILAN.IT_Ibrahimovic

L’ossessione di Zlatan per Cristiano Ronaldo. Potrebbe essere questo il titolo dell’intervista rilasciata da Adrian Mutu alla testata romena Costin Desliu. 
L’attaccante 36 enne, attualmente in forza agli indiani del Pune City ed ex compagno di squadra di Ibra ai tempi della Juve nel 2005-06, racconta un aneddoto quasi “freudiano” risalente ai tempi in cui i due attaccanti condividevano la camera d’albergo.
INCUBI — Il passaggio più curioso dell’intervista riguarda gli “incubi” di Ibrahimovic. “Zlatan è il migliore. Quando eravamo compagni di squadra alla Juve – racconta Mutu – spesso dormivamo nella stessa camera dopo le partite. Una volta, nel cuore della notte, si è svegliato e, agitato, si è messo a urlare: ‘Adi, sveglia! Ho avuto un incubo. Ho sognato che Ronaldo era più forte di me!’. Ho cercato di tranquillizzarlo ed è riuscito a riaddormentarsi solo quando gli ho detto: ‘No, Zlatan, no! Tu sei il migliore al mondo. Calmati…”.
DINHO E PRANDELLI — Nell’intervista, Mutu spiega che il suo giocatore preferito è sempre stato Ronaldinho, mentre l’allenatore che più è riuscito a capirlo durante tutta la sua carriera è stato Cesare Prandelli.
FONTE: GAZZETTA.IT
FOTO: CALCIOMERCATOMILAN.IT

343 Visite totali, 1 visite odierne

Commenti

commenti