Un nuovo campionato per il Milan di Pioli

Stefano_Pioli_MilanLive

Non male per essere la prima. Il Milan ha iniziato questo campionato con una buona prestazione contro il Lecce a San Siro,  anche se poi si è fatto raggiungere, al secondo minuto di recupero, da un tiraccio da fuori area di Calderoni.

Qualcuno tra i rossoneri non è ancora in forma, in particolare mi riferisco a Suso un po’ pigro a coprire e Biglia che ci mette sempre di più a carburare, d’altronde siamo all’inizio. Per fortuna sono sembrati subito in palla Leao e Piatek, quando l’ha sostituito, come anche Paquetà e Calhanoglu, in particolare quest’ultimo evidentemente rigenerato dalle vacanze nella sua fiammeggiante Turchia. Ingenerosi a mio avviso all’inizio, i fischi ad alcuni giocatori alla lettura delle formazioni, per le prestazioni dello scorso, breve, campionato.

E sì, perché la partita di domenica col Lecce sarebbe stata benaugurante come inizio di stagione, malgrado il pareggio, se non ci fosse stato prima un mini-campionato abulico e insensato che è riuscito, con 4 sconfitte in 7 partite, ad esasperare gli animi dei tifosi. E, infatti, c’è rammarico per i due pesanti punti persi che sarebbero stati sostanziali per risalire la classifica e tenere, nonostante tutto, i rossoneri vicini al vertice. I giocatori, quasi tutti, sembravano fossero usciti da una nebbia di precetti tattici che li inebetiva e li rallentava. Ovviamente non tutte le colpe sono di Giampaolo, e, infatti, i limiti di rosa trapelano con i cambi, così come non tutti i meriti sono di Pioli che ha avuto però il buon senso di fare delle scelte di logica e di lasciare un po’ più di libertà di manovra. In particolare, e questa volta sul serio, non si può non sottolineare la prova di Hakan Calhanoglu, che ha trasformato i fischi, acuiti dalla politica per le esultanze nella sua nazionale, in applausi scroscianti da tutto lo stadio compresa la curva, silenziosa per protesta. Il turco ha svariato su tutto il fronte di centrocampo, creandosi lo spazio, tagliando a destra, per inserirsi al tiro fino a trovare uno splendido gol. Anche il seguente assist per Piatek è arrivato dalla destra e quindi mi domando se non possa essere un’alternativa a Suso che appare sempre più involuto e avulso a qualsiasi movimento che non sia il suo dribbling a rientrare. Ormai lo spagnolo è entrato nelle antipatie dei tifosi e non pare avere il carattere né la forma per ribellarsi e riscattarsi. Non credo sarebbe uno scandalo se si accomodasse per un po’ in panchina aspettando di ritrovare condizione e positività.

Le scelte dei protagonisti, infatti, più che il cambio di modulo, può essere la via per la rinascita e l’inizio di una serie di partite favorevoli. Non che il nuovo tecnico non abbia conoscenze tattiche, anzi credo possa sfruttare una solida e matura esperienza, ma per conoscere e liberare le qualità che questa rosa non ha ancora pienamente espresso. I limiti, che come detto, ci sono ma sembrano, in certe partite, superabili dall’atteggiamento e dalla voglia che i giocatori possono o dovrebbero mettere in campo. Se si ritroverà la migliore forma fisica, che in questo momento pare mostrare un po’ la corda nei finali di partita, e si affronteranno le gare con un altro piglio che cancelli paure e ansie che ogni tanto affiorano, si potrebbero superare, o almeno affrontare con la giusta incisività, le difficili sfide che nelle prossime settimane aspettano i rossoneri. Come ha detto Boban questa squadra non è così brutta come sembrava, e nel primo tempo col Lecce lo si è visto. Poi si è caduti in errori e amnesie che hanno penalizzato il Milan di là dai meriti dei salentini, che sono però una neopromossa, mica una squadra di Champions. Speriamo che  Pioli riesca a liberare le potenzialità dei singoli e della squadra per far rivedere, in altre gare e per tutti i novanta minuti a cominciare da Roma, un bel Milan che diverta. E che, possibilmente, vinca perché due campionati in un’annata sono troppi e quindi sarà meglio riagganciarsi al primo

RIPRODUZIONE RISERVATA

FOTO MILANLIVE.IT

7,020 Visite totali, 26 visite odierne

Commenti

commenti