Virdis a Radio Milan Inter: ”Andare sul dischetto del rigore mi divertiva”

Virdis

La redazione di Radio MilanInter ha intervistato al telefono durante la trasmissione ‘Milan Time’ l’ex rossonero Pietro Paolo Virdis, protagonista dello scudetto nella stagione 1987-1988 del Milan allenato da Arrigo Sacchi.

L’attaccante sardo ha risposto alla domanda relativa alla tecnica che aveva nel calciare i rigori, lui che in serie A ne sbaglio’ solo uno, parato da un portiere del Pisa, Giampaolo Grudina, con cui si era allenato, che devio’ il  suo tiro sul palo. Virdis ha spiegato come osservando Paolo Pulici, con lui a Udine, affino’ il suo modo di calciare i penalty, puntando a cambiare la loro direzione all’ultimo istante, in modo da mandare il portiere dalla parte opposta rispetto al tiro, quasi per aumentare il proprio divertimento. Interpellato sulla difficoltà manifesta di Higuain dal dischetto, ha dichiarato che a suo parere dipende dall’emotività e necessità di allenarsi più costantemente al tiro dagli 11 metri. Virdis ha poi risposto a chi chiedeva un ricordo sull’arrivo di Berlusconi al Milan, dicendo che il Presidente amava mostrare i propri successi nel campo dell’editoria ed edilizia per trasferirli ed applicarli al calcio . Alla domanda di un ascoltatore su chi fosse stato il partner d’attacco ideale tra Gullit, Van Basten e Zico, si è dichiarato onorato di averli avuti come compagni, così come ha voluto ricordare il supporto che gli ha fornito Roberto Donadoni. Virdis ha dato poi appuntamento ad ascoltatori e tifosi nel proprio locale, l’enoteca “Il gusto di Virdis” a Milano, in via Piero della Francesca, dove è solito mescere personalmente i vini e servire le specialità gastronomiche cucinate dalla moglie Claudia.

RIPRODUZIONE RISERVATA

314 Visite totali, 1 visite odierne

Commenti

commenti