Le pagelle di Milan-Genoa C.I. 3-1 d.t.s.: Giroud e Leao salvano il Milan

ACM_Milan_Genoa_Leao

Dopo un primo tempo incolore, il Milan allenato da Mister Pioli cresce soprattutto dopo gli ingressi di Leao e Bakayoko. Tanta sofferenza e due tempi supplementari decisamente evitabili.

Maignan 6: Non colpevole sul gol subito. Per il resto è uno spettatore non pagante

Kalulu 6.5: Terza consecutiva da titolare. Oggi viene schierato prima da terzino destro e poi da centrale. Per lui cambia poco. È forte e preciso.

Gabbia 6.5: Colpisce la traversa con un bel colpo di testa su azione di calcio d’angolo e nel secondo tempo sfiora nuovamente il gol ma senza trovarlo. È l’uomo più pericoloso in campo

Tomori s.v.: Gioca una ventina di minuti e poi esce per infortunio. Sfortunato!

Florenzi 6: Gioca con sufficienza, bene nei disimpegni e nei recuperi palla, male nei cross.

Hernández 6: Si perde Østigard che pesca dal cilindro il gol del vantaggio. Per il resto della partita gioca da solo fino a quando non decide che può anche passare ed infatti serve Giroud di testa che realizza il gol del pareggio.

Tonali 6: Lotta da solo sostenendo il centrocampo rossonero. Il suo compagno di reparto è completamente assente

Krunić 5: Impercettibile

Bakayoko 6.5: Entra bene in partita. Ci mette fisico e grinta.

Messias 5.5: Dovrebbe mettere qualità ma si perde nel gelo di San Siro. Qualche debole conclusione e poco altro

Saelemaekers 7: Entra e mette il suo solito dinamismo al servizio della squadra. Trova anche il gol del 3 a 1 che chiude definitivamente i giochi.

Maldini 5.5: Dopo soli tre minuti se ne va palla al piede seminando il panico nell’area di rigore genoana. Un bel recupero a centrocampo nel secondo tempo e poi nient’altro.

Diaz 5.5: Da lui ci si aspetta sempre la giocata che stasera manca.

Rebić 5: Completamente fuori forma

Leao 7: Entra al posto dello spento Rebic e mette subito il turbo. Crea superiorità numerica con una facilità disarmante. Sfiora il gol nel primo tempo supplementare dopo un bello scambio con Diaz. Trova un gol probabilmente fortunoso, ma il ragazzo portoghese dimostra di avere grandi colpi dalla sua parte.

Giroud 6.5: Fermo e immobile in mezzo al campo come un turista qualsiasi, poi ha il merito di metterci la testa per il gol del pareggio

Roback s.v.: Entra nel finale e debutta a San Siro

Allenatore Stefano Pioli 5: L’azzardo della titolarità di Tomori in questa gelida serata gli costa assai caro.

RIPRODUZIONE RISERVATA

FOTO ACMILAN.COM

 

5,186 Visite totali, 1 visite odierne

Commenti

commenti