Le pagelle di Milan-Spezia 1-2: Beffa fra le polemiche

ACM_Milan_Spezia_Ibra

Partita virtualmente chiusa nel primo tempo che viene complicata in modo assurdo ed a tratti persino surreale. Il Milan di Stefano Pioli crea e disfa da solo. Polemiche per il gol inspiegabilmente annullato a Messias.

Maignan 6.5: Decisivo nel primo tempo sul diagonale di Kiwior. Il portiere francese è sempre ben piazzato e ben attivo. Sui due gol subiti ha poche responsabilità

Florenzi 6: Esperienza e buoni piedi. Il suo lancio è una valida alternativa in fase di costruzione

Calabria 5.5: Compitino al rientro

Kalulu 5.5: Bravo nei recuperi e buono nella costruzione dal basso. Ammonizione severa. Imperfetto in occasione dei due gol subiti

Gabbia 6: Sempre più affiatato. Il buon Matteo sta ritrovando la giusta continuità. Valida alternativa. Qualche errore di troppo in fase di costruzione.

Hernández 5.5: Sbaglia clamorosamente il calcio di rigore del possibile vantaggio, poi per il resto gioca in maniera sufficiente senza incantare.

Krunić 6: Non certo una partita leggendaria, ma ha il merito di servire l’assist a Rafael Leão.

Bakayoko 6: Buono in fase di interdizione ma approssimativo in quella di costruzione. In crescita!

Saelemaekers 6.5: Corre e si sovrappone con grande continuità. In almeno due occasioni va vicino al gol del vantaggio

Messias 4.5: Ci mette impegno, ma sembra non avere il passo. Solita giocata. Rientro sul piede sinistro e poco altro. Sempre raddoppiato. Troverebbe il gol del vantaggio, ma gli viene inspiegabilmente annullato

Díaz 5: Lontano dai livelli che gli competono.

Giroud 5: Che il suo colpo preferito sia quello di testa lo si era capito, ma l’esigente pubblico rossonero si aspetterebbe anche una giocata diversa.

Leão 7: È l’uomo in più! Salta sistematicamente l’avversario ed appena ne ha l’occasione cerca la porta. Si procura un calcio di rigore – non trasformato da Theo – e poi trova il vantaggio con un bel pallonetto

Rebic 5: Entra e gioca pochi palloni e neanche troppo bene

Ibrahimović 5.5: Si trova sui piedi qualche buona occasione che non sfrutta. Gli manca il gol.

Allenatore Stefano Pioli 5: Non ha avuto il coraggio di osare. Poteva sostituire Krunic con Rebic. Sconfitta pesantissima!

RIPRODUZIONE RISERVATA

FOTO ACMILAN.COM

 

5,727 Visite totali, 2 visite odierne

Commenti

commenti