Le pagelle di Sampdoria-Milan 1-2: Continua il sogno!

ACM_Samp_Milan

Continua il sogno chiamato Milan. La banda dei ragazzacci di Stefano Pioli stupisce e continua la sua folle corsa vincendo sull’ostico campo ligure.

Donnarumma 6.5: E’ subito super su un colpo di testa di Tonelli. Per il resto della partita è sicuro e determinante.

Calabria 6: Con Saelemaekers forma una catena praticamente perfetta. Si integrano e si muovono con i tempi giusti. Sul finale di partita perde un paio di palloni velenosi!

Gabbia 6.5: A volte goffo, ma non commette nemmeno errori madornali. La sua prestazione nel complesso è più che sufficiente

Romagnoli 6.5: La sua condizione continua a migliorare ed oggi è sempre attento e preciso nei suoi interventi.

Theo Hernández 6.5: Ci mette il becco, o meglio, la testa nell’azione del calcio di rigore. Appena può crea grattacapi alla retroguardia blucerchiata

Tonali 6.5: Dal suo lancio nasce il calcio di rigore per i rossoneri. Da lui ci si aspetta sempre di più ma l’azione ed il tocco di esterno con cui colpisce il palo sono prova di un grandissimo potenziale nei piedi

Kessie 7: Dopo meno di cinque minuti viene ammonito, perde l’equilibrio davanti a Gabbiadini e lo abbatte. Dal dischetto è glaciale e trasforma il calcio di rigore

Saelemaekers 6.5: Si sovrappone e detta sempre l’apertura per i suoi compagni di squadra. Quando c’è bisogno è anche un terzino aggiunto

Castillejo 7: Tocca il primo pallone e gonfia la rete. Bellissimo il taglio dello spagnolo!

Díaz 5: Oggi soffre parecchio gli spazi stretti della Sampdoria, non riesce mai a saltare l’uomo. Giustamente sostituito

Hauge 6: Entra molto bene e serve un bel pallone a Tonali che di esterno colpisce il palo.

Çalhanoğlu 6: Da lui ci si aspetta sempre il guizzo che stasera non arriva, per il resto combatte

Krunic s.v.: Entra nel finale di partita e non incide

Rebić 6.5: Nel primo tempo ha almeno due potenziali occasioni da gol nei piedi, perde l’attimo per cercare un dribbling di troppo. Sempre nel primo tempo va vicinissimo al gol, ma Tonelli gli nega la gioia sulla riga di porta. L’assist per Castillejo è bellissimo. Gli è mancato solamente il gol!

Allenatore Stefano Pioli 7: Partita difficile e ostica. La sua squadra è priva dei punti di riferimento Ibrahimovic, Kjaer e Bennacer. Sopperisce con una prova di grande carattere e tattica. Maestro di umiltà

RIPRODUZIONE RISERVATA

FOTO ACMILAN.COM

 

11,536 Visite totali, 1 visite odierne

Commenti

commenti