Le pagelle di Milan-Inter 1-1: Pareggio con polemiche

ACM_Milan_Inter_Tatarusanu

Finalmente il derby di Milano va in scena. Il Milan domina per lunghi tratti la stracittadina meneghina. Il primo rigore concesso ai nerazzurri lascia forti dubbi. Tutto sommato il pareggio è apparso il risultato corretto di una sfida giocata ad armi pari.

Tătăruşanu 7: Strepitoso su Lautaro Martinez. Lo ipnotizza e gli neutralizza il calcio di rigore.

Calabria 6: Dalla sua parte Bastoni è spesso pericoloso. Un paio di belle azioni in attacco

Kjær 6.5: Gioca con intelligenza tattica e grande esperienza. Prezioso

Tomori 7: Veloce, potente ed intelligente. Sul gol del pareggio rossonero ci mette lo zampino. Gol o autogol? Poco importa.

Ballo-Touré 6: Mediocre in ogni suo intervento. L’intervento su Darmian è persino patetico. Si riscatta alla grande verso la fine del primo tempo salvando sulla riga la conclusione nerazzurra.

Tonali 6.5: Dalla sua punizione nasce il gol del pareggio rossonero. Lotta su ogni pallone ed imposta con grande qualità. Vero “casciavit”

Bennacer 6: Entra e non se ne sente la presenza, poi nell’arco di due minuti trova un paio di conclusioni e si sveglia definitivamente.

Kalulu 6.5: Salva due volte su Vidal. Interventi che valgono quanto un gol. Bravo anche in fase offensiva

Kessie 5: Provoca un dubbio calcio di rigore. Sicuramente sbaglia la gestione del pallone, ma sul contatto i dubbi rimangono tali. Sbaglia un gol verso la fine del secondo tempo.

Díaz 6.5: Nelle gambe non ha i 90 minuti. Oggi schierato anche nell’insolito ruolo di ala destra. Quando è chiamato in causa salta l’uomo e crea superiorità numerica.

Rebic 6.5: Entra alla grandissima. Crea superiorità numerica e pressa come un indemoniato.

Krunić 5.5: Gioca in maniera scolastica e lineare. Non commette grossi errori, ma non regala neanche grandi giocate

Bakayoko 6: Entra e porta fisicità e geometrie. Nulla di speciale, ma i suoi chili si sentono.

Leão 6: Quando parte in velocità è devastante. Poco lucido negli ultimi metri.

Saelemaekers 6: Entra e mette dinamismo, ma poca qualità. Con un tiro da fuori area colpisce un clamoroso palo.

Ibrahimović 5.5: Il vero assente della serata rossonera. Lo si nota per una torre di testa ed una bella punizione. Da lui ci si aspetta di più.

Allenatore Stefano Pioli 6.5: L’atteggiamento messo in campo dalla sua squadra è di pregevole fattura. A parte un breve momento nella fase centrale della partita, la sua squadra ci ha provato in più occasioni dominando la scena milanese.

RIPRODUZIONE RISERVATA

FOTO ACMILAN.COM

 

8,607 Visite totali, 2 visite odierne

Commenti

commenti