Le pagelle di Spezia-Milan 2-0: Disastro! Ora ci devono mettere la faccia!

SpeziaMilan

Disastro! Con oggi il Milan rischia di salutare, in maniera definitiva, il quarto posto. Non è più accettabile. Allenatore, dirigenza e giocatori devono metterci la faccia. Non è possibile che una squadra fresca di uno Scudetto bellissimo faccia figuracce di questo livello.

Mercato pessimo e sbagliato. Panchina non altezza e titolari in completa confusione. È tempo di bilanci e di scelte dure e drastiche.

Maignan 5: Sul primo gol sicuramente non ha colpe. Sul secondo parte in ritardo.

Kalulu 5.5: Subisce tanto e va spesso in difficoltà. In attacco crossa in maniera forsennata senza precisione

Kjær 5: In occasione del gol subito non è di certo perfetto.

Tomori 6: In fase di difesa è attento, in quella d’impostazione è impreciso.

Calabria s.v.: Entra ed il Milan subisce il secondo gol.

Hernández 6: Nel primo tempo sfiora il gol del vantaggio. Bravo a proporsi e a spingere. Nel secondo sparisce dai radar.

Ballo-Touré 5: Entra per far rifiatare Theo Hernandez. Si perde l’uomo in occasione del gol dello Spezia

Tonali 6.5: Colpisce al minuto 7 un clamoroso palo dopo una conclusione da fuori area.

Pobega 5: Una discreta conclusione dalla lunga distanza, poi è molto falloso e poco costruttivo.

Saelemaekers 5.5: Ci mette grinta, ma in campo non si hanno notizie significative

De Ketelaere 5: Entra e perde subito un pallone che rischia di aprire la via del gol a Nzola. Senza grinta e senza qualità. Questo atteggiamento non è più accettabile

Díaz 6: Un paio di buone giocate e poco più nel primo tempo. Un episodio dubbio in area di rigore bianconera lo vede protagonista. Nel secondo tempo cresce di parecchio.

Adli 6: Entra discretamente bene. Una buona azione sulla sinistra e qualche dribbling. Non ha ancora imparato la funzione del tiro.

Origi 5: La sua partita dura forse i primi due minuti, poi sparisce dai radar. Giocatore avulso dal gioco.

Rebić 4: Non pervenuto

Giroud 5: Entra ed il Milan subisce il primo gol. Lui non ha colpe ma non cambia l’andamento della gara

Allenatore Stefano Pioli 4: Va bene, squadra è decimata dagli infortuni, ma lui ci mette del suo. La gestione dei cambi e della partita è da incubo.

RIPRODUZIONE RISERVATA

25,724 Visite totali, nessuna visita odierna

Commenti

commenti