Le pagelle di Venezia-Milan 0-3: Vittoria di consapevolezza

ACM_Venezia_Milan_Theo_Leao_Bakayoko

Oggi il Milan è chiamato all’insidiosa trasferta di Venezia. La squadra di Stefano Pioli si è dimostrata matura ed in fiducia. Nonostante le numerose assenze le riserve non fanno rimpiangere i titolari a dimostrazione che il sistema di gioco creato da Mr. Pioli funziona.

Maignan 6: Sicuro in ogni suo movimento. Bravo nelle uscite e bravissimo con i piedi. È un regista aggiunto

Florenzi 6: Gioca con esperienza ed appena può attacca la profondità. Episodio dubbio in area rossonera che lo vede coinvolto

Stanga s.v.: Debutta oggi ma purtroppo non ha minuti per farsi notare

Kalulu 6.5: Concreto, preciso e sicuro. Veterano!

Gabbia 6: Giustamente ammonito per un fallo goffo sulla destra. Per il resto disputa una buona partita.

Hernández 8: Un gol che vale la partita! Lanciato in profondità dal compagno Leao, il terzino francese corre senza mai cambiare traiettoria come un treno in corsa e supera Romeo. Un mix di potenza e tecnica. In più si guadagna e realizza il suo primo calcio di rigore stagionale.

Tonali 7: Un paio di recuperi difensivi fondamentali. Per il resto giostra a centrocampo con grande tranquillità ed intelligenza tattica. Peccato per la stupida ammonizione.

Bakayoko 6.5: Recupera tanti palloni, ma ne perde qualcuno velenoso. Diga in crescita!

Saelemaekers 5.5: Ammonizione nei primi minuti di gioco per un intervento a gamba tesa. Tanti piccoli errori che ne minano la prestazione

Messias 6: Un bello scambio con Ibrahimovic e poco più.

Díaz 6: Gioca a tratti. Gli manca il gol per la fiducia

Maldini 6: Entra molto bene. Dopo pochi secondi verticalizza per la corrente Hernandez.

Leão 7.5: Assist perfetto per Zlatan Ibrahimovic. La sua facilità di superare l’avversario e di lanciarsi in profondità è impressionante. Si ripete con una bellissima verticalizzazione che manda in gol Theo Hernandez. Quando raggiunge questa concentrazione è devastante

Rebic 6: Ritorna in campo dopo un lungo periodo di assenza. Dopo pochi secondi mette in mezzo un bellissimo cross rasoterra.

Ibrahimovic 7: Segna all’ottantesima squadra diversa in carriera ed eguaglia Cristiano Ronaldo.

Giroud 6: Entra senza mai avere occasioni per realizzare un gol. Qualche buono scambio con i compagni

Allenatore Stefano Pioli 7: Continua l’emergenza numerica e lui non si scompone non si lamenta mai. Supera anche il Venezia mostrando grande intelligenza tattica.

RIPRODUZIONE RISERVATA

FOTO ACMILAN.COM

6,218 Visite totali, 1 visite odierne

Commenti

commenti