Calcioscommesse, Tavecchio: “Calcio senza formazione, ma noi vogliamo difenderlo. 200mila dirigenti per…”

AGI_tavecchio
“Il calcio è parte lesa, noi abbiamo voglia e la forza di difenderlo”.

Lo ha detto Carlo Tavecchio, presidente della Figc, intervenendo alla `telefonata di Belpietro´ su Canale5. “Ho trovato un mondo del calcio senza formazione, dobbiamo cambiarlo con una dirigenza formata. Ci sono 200mila dirigenti, bisogna fare una sorta di database per sapere cosa fanno perché sono sempre gli stessi che si riciclano ogni anno”, ha aggiunto il numero 1 di via Allegri. “Senza controlli questa situazione non la risolviamo mai. Servirebbe una sorta di casellario giudiziario perché alla fine sono quasi sempre gli stessi che si riciclano bellamente nel sistema”, ha proseguito. Poi ricordando tutti i vari scandali che hanno colpito il calcio italiano, a partire dal primo calcioscommesse negli anni ottanta, Tavecchio ha concluso amaramente: “Mi ricordo ancora l’arrivo delle forze dell’ordine allo stadio Olimpico. Siamo talmente ripetitivi nel delinquere che diventa una cosa monotona”.
FONTE: GAZZETTA.IT
FOTO: AGI.IT

339 Visite totali, 1 visite odierne

Commenti

commenti