Dal Gallia al Low Cost

Roberto Crema

Qualche anno fa il calcio mercato si svolgeva al Grand Hotel Gallia, lussuoso e prestigioso albergo milanese e fino alla fine ci si aspettava il grande nome che sbarcasse  all’ultimo giorno.

Adesso in un triste ed anonimo si svolge il mercatino low cost e i nomi certificano il momento di pochezza totale.

Il Milan, al risparmio, porta a casa in prestito Destro e Cerci, a costo zero Suso, Bocchetti e Paletta a quattro euro e Antonelli, il più costoso, a 4,5 milioni ricordando che era già nostro !!!!!!!

Una gestione al risparmio che sa tanto di pezze riparatrici quando non si vogliono comprare vestiti nuovi, ma riparare i vecchi già in casa.

Infatti Antonelli sostituisce lo scadente Armero, Bocchetti il pachidermide Zapata, Cerci l’eterno infortunato Faraone e Destro il clamoroso flop di Torres.

Ora il Presidente pretende il quarto posto altrimenti caccerà Pippo, ma senza una buona vendemmia non si può pretendere un buon vino e per ora Inzaghi ha solamente acqua e polverine non certo il Brunello di Montalcino…………………

RIPRODUZIONE RISERVATA

372 Visite totali, 1 visite odierne

Commenti

commenti