Ferrero: “Okaka? Guai a chi me lo tocca. E’ mio”

FORZAITALIANFOOTBALL.COM_okaka

Intervenuto ai microfoni de Il Corriere della Sera, il presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero, ha parlato di calciomercato e non solo.

Inizia commentando la riforma ideata da Carlo Tavecchio: “E’ una norma che era stata discussa all’interno della Lega di Serie A, con tutti i presidenti. Lotito sta portando avanti il programma che era stato discusso. E’ una norma importante, magari un po’ farraginosa, visto che abbiamo già tanta burocrazia. 

Sul mercato: “Cassano? “Penso sia il più grande calciatore italiano che ci sia in questo momento. Ovviamente, Totti è fuori concorso. Cassano ha avuto la possibilità di stare alla Sampdoria, ora devo guardare avanti ai tanti Cassano che crescono“. Okaka? “E’ mio e guai a chi me lo tocca. Non lo vendo a gennaio e stiamo incontrando il suo procuratore per trattare il contratto: io ci credo. Se ce lo chiede il Real, io lo mando a Madrid, per carità… Se la società non viene penalizzata, io accontento i miei ragazzi. Balanta? Ci sono tutti su questo giocatore. Io stavo partendo per l’Argentina, ma ogni giorno usciva fuori un procuratore diverso, o uno che aveva una quota del cartellino. Ho parlato con il presidente del River, poi ho lasciato perdere. Sarà un problema per chiunque, anche per la Roma”.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA

FOTO: FORZAITALIANFOOTBALL.COM

377 Visite totali, 1 visite odierne

Commenti

commenti