LETTERA AI TIFOSI

ACM_Crutone_Zapata_Kessie_Musacchio

“Qual è la più forte tra queste due?”…”Devi tifare quelli con la maglia rossonera!”. Ecco come è iniziata la mia passione verso questa squadra: il Milan. Una semplice domanda fatta quando avevo più o meno sei anni a mio fratello, di dieci anni più grande, e l’avventura partì. Nel corso degli anni quante partite viste, gioie, dolori, la raccolta delle figurine con lo scopo di trovare i miei eroi e le domeniche passate allo stadio o davanti la tv a guardare il Diavolo.

Che emozione entrare per la prima volta a San Siro, “La Scala del Calcio”, vedere i miei idoli: Franco Baresi, Marco Van Basten, George Weah, Andrij Shevchenko, Manuel Rui Costa, Ronaldinho, Zlatan Ibrahimovic e tanti di una serie lunghissima che mi hanno fatto vivere momenti indimenticabili.

Parlare di calcio con i compagni di scuola o gli amici, in famiglia e pian piano in alcune radio è sempre stato uno dei miei hobby preferiti (insieme alla musica costituiscono parte integrante delle mie giornate). Ripeto, “PARLARE DI CALCIO”. “Hai visto che goal?, “che azione splendida!!”, “guarda che parata”, “magari comprassimo questo giocatore, mi piace perché…..” e via dicendo.

Col passare del tempo qualcosa è cambiato. Molti oggi parlano di questo sport dicendo: “fair play finanziario”, “voluntary agreement”, “le fideiussioni”, “la percentuale del procuratore si aggira verso….”; devo andare avanti?

In questa estate ho preferito disintossicarmi da tutto questo. Spesso, cercando di aprire un argomento calcistico, o leggendo i vari siti, social, blog si è parlato prevalentemente di tutto, non capendo dove arrivava il momento di parlare veramente del Milan. I giornalisti lo fanno per lavoro, cercano notizie per informare, tanti invece cercano gloria, addirittura cambiando la propria opinione su un argomento da un giorno o addirittura da un’ora all’altra. Questo porta molti dei tifosi di oggi ad allontanarsi dal calcio ed avvicinarsi a “mondi” che dovrebbero interessare meno di quanto oggi si stiano allargando.

Il Milan in questa stagione ha cambiato proprietà, costruendo una buonissima rosa con obiettivi importanti. Che bello rivedere i tifosi finalmente speranzosi, gioiosi per l’acquisto di un giocatore, in visibilio per una giocata o per un goal, vedere San Siro esultare o inneggiare cori verso giocatori o l’allenatore. Il calcio è questo, il Milan è questo!!!

1,558 Visite totali, 1 visite odierne

Commenti

commenti