A Verona il Milan vince e convince

Paolo Vinci

Cari Lettori,

la settima giornata di campionato, dopo la sosta per le eliminatorie “europee” delle selezioni nazionali, vede sugli scudi il Vecchio Diavolo Rossonero, corsaro al Bentegodi nell’ostica trasferta veronese, sponda (ex?) “fatal”.

Il Milan vince e, soprattutto, convince al termine di una partita nella quale esprime, sotto il profilo dell’amalgama (antico termine in uso nel calcio di altri tempi, ma molto più pertinente di tanti altri oggi “alla moda”), il miglior calcio espresso quest’anno, addirittura migliore di quello giocato con la Lazio nell’esordio casalingo di agosto.

La squadra “ammortizza” le assenze importanti di De Jong e del “panchinaro” (per ragioni di salute) Menez, quella sul campo di un legnoso Torres ed anche quella sotto rete, oramai preoccupante, di un buon “Faraone”, autore comunque di un bell’assist a Honda in occasione del primo gol.

Il Milan convince soprattutto nella capacità duttile dei suoi uomini d’attacco di sapersi trasformare, a seconda dei frangenti dell’incontro, in difensori o centrocampisti di contenimento, passando da un 4-3-3 ad un 4-4-2 o, addirittura, ad un 4-5-1.

Palesando una tenuta atletica eccellente, prova del buon lavoro effettuato fin qui da Inzaghi e dal suo “staff”.

Prestazioni da “8” in pagella per Abbiati, Abbate e Honda, quest’ultimo veramente straripante.

Con questo importante successo esterno, il Milan si arrocca al quarto posto e …”vede” il terzo a portata di mano.

E’ presto per inorgoglirsi o per sognare, ma se la buona giornata si vede sin dal mattino

Intanto, il campionato osserva “frenare” la Juventus con l’ex fanalino di coda Sassuolo e la Roma che consolida il secondo posto ad un solo punto di distacco, annullando gli effetti della sconfitta dello scontro diretto dello Juventus stadium, che tante polemiche – ancora non sopite – aveva provocato.

Inter e Napoli pareggiano un incontro “rocambolesco” solo nella seconda parte dell’incontro e nel finale in particolare. E’ un “brodino” per entrambe, che evidenziano una classifica a distanza siderale dalla vetta.

Tutto sommato, niente di trascendentale in questo campionato mediocre.

Un motivo in più per sognare il ritorno in Europa dalla porta di ingresso principale.

Sotto con la Viola nel posticipo domenicale!

Buona settimana a Tutti i Tifosi Rossoneri!

RIPRODUZIONE RISERVATA

473 Visite totali, 1 visite odierne

Commenti

commenti