E’ veramente tutto da buttare?

ACM_Antonelli_Bonaventura_Kucka

E’ veramente tutto da buttare di quello che abbiamo visto in queste ultime 5 giornate da parte del Milan?

E’ una domanda che tutti ci stiamo ponendo, l’umore dei cuori rossoneri continua a cambiare in base ai punti portati a casa. E’ verissimo la squadra è un cantiere e come tutti i cantieri può cadere in alcuni stop figli appunto di una ricerca di solidità. I rossoneri in questo momento hanno 20 punti e sono in piena lotta Europa League ed il sogno Champions League dista solamente 6 punti. Nelle ultime 5 giornate hanno ottenuto 2 pareggi e 3 vittorie. Non certamente una media scudetto, ma nemmeno una media da retrocessione come ci vogliono far intendere.

Ieri sera a Reporter Stadium, parlando con Roberto Pruzzo (ex bomber della Roma di Liedhom), mi sono sentito dire testuali parole: “Jacopo, io non butterei via nulla di questo Milan, 20 punti in questo campionato sono un bel gruzzoletto, sei a 7 punti dalla vetta e 3 vittorie in 5 partite senza sconfitte è tanta roba. Inizi anche avere delle certezze nei giocatori ed in Mihajlovic. Guarda, il bicchiere è mezzo pieno”.

Beh, che dire, queste parole mi hanno fatto riflettere e sono convinto che con un paio di innesti giusti a gennaio – un terzino ed un centrocampista – questa squadra possa dire la sua, ovviamente non per lo scudetto, ma sicuramente potrà dare continuità di risultati. Ci sono uomini su cui contare, penso a Bacca, a Bonaventura, a Luiz Adriano che nel momento in cui è entrato si è reso subito pericoloso, penso ad un reparto difensivo che ha acquisito più sicurezza nei propri mezzi. La nota più dolente è la continua involuzione di Mattia De Sciglio che da predestinato sembra aver imboccato la via del condannato a morte. E’ ovvio, c’è ancora molto da lavorare, ma se la Juventus, che dista dai rossoneri di due punti, ha il diritto di pensare alla Scudetto, allora mi spiegate perchè i rossoneri non possono pensare all’Europa?

Concludendo questa squadra può dire ancora la sua e secondo me si sta costruendo una base solida in vista della prossima stagione. Con il rientro di Mario Balotelli, le soluzioni offensive diventeranno maggiori e quindi si potrà vedere un Milan più camaleontico e più efficace.

RIPRODUZIONE RISERVATA

652 Visite totali, 1 visite odierne

Commenti

commenti