Milan Genoa 2-1 con brivido finale

z_Honda 2

Il Milan conquista i tre punti con una prestazione convincente per 92 minuti su 94, riuscendo nell’impresa di far segnare il poco amato Cerci (cui San Siro, impietosamente ha riservato bordate di fischi al suo ingresso in campo) e rischiare di pareggiare una partita stravinta e bugiarda nella portata del risultato.

A 15 minuti dalla fine, il gabellino riportava lo zero per il Genoa alle voci tiri in porta ed occasioni da goal.

Negli ultimi due minuti dei 4 concessi di recupero, i rossoblu non soltanto trovavano la rete, ma rischiavano pure di pareggiare un incontro a senso unico.

A portare sul 2-0 il Milan era stato Honda, oggi il migliore in campo, con un tiro da 35 metri infilatosi nell’angolino basso alla sinistra di Perin. Il giapponese è stato fenomenale per la quantità più che per la quantità del gioco espresso, rendendosi utile sia in proiezione offensiva che in ripiegamento.

L’attacco ha sprecato molto, complice anche il campo pesante per la pioggia e scivoloso.

Da registrare il rientro di Menez, ancora troppo lontano da una condizione di forma accettabile.

441 Visite totali, 1 visite odierne

Commenti

commenti