Pubblica indiscrezioni sul caos Fifa. Editore scappa dalle Cayman

SUNDAYTIMES-THESUNDAYTIMES.CO.UK
Mercoledì scorso l’unico quotidiano delle Cayman Islands aveva pubblicato un editoriale coraggioso. Definiva la corruzione sull’isola, coinvolta nello scandalo Fifa a causa di Jeffrey Webb, vice-presidente Fifa e presidente Concacaf invischiato pesantemente nello scandalo tangenti, come un fatto di ordinaria quotidianità.

E pertanto chiedeva al Governo di intervenire con un’indagine ufficiale per identificare tutte le attività illecite legate in particolare allo scandalo Fifa.
LA REAZIONE — Ma il Primo Ministro, Alden McLaughlin, non l’aveva presa benissimo e due giorni dopo aveva definito quell’editoriale “spericolato”. E aveva aggiunto: “Lo considero un atto di alto tradimento nei confronti delle Cayman Island e del suo popolo”.
LA FUGA — Pertanto l’editore del giornale The Cayman Compass, David Legge con sua moglie Vicky, ha preferito lasciare il Paese in tutta fretta e raggiungere la Florida. Prima però ha listato a lutto la prima pagina della sua creatura, che continuerà a uscire, e scritto: “In Memoriam della libertà di parola nelle Cayman Islands”. Con la data del 5 giugno, quella del discorso di McLaughlin. “E’ stato creato un clima di odio tale che abbiamo bisogno di protezione”, ha commentato Legge. E così ha scelto l’esilio.
FONTE: GAZZETTA.IT
FOTO: THESUNDAYTIMES.CO.UK

271 Visite totali, 1 visite odierne

Commenti

commenti