Le pagelle di Milan-Brescia 1:0: Calhanoglu inaugura i 3 punti

ACM_Calhanoglu

Tutti colti di sorpresa vista l’esclusione di Piatek e Paquetà da parte del tecnico del Milan.

Il risultato è stato un tiro in porta ed un gol. Ancora troppo poco per poter pensare ad una stagione positiva. Nel secondo tempo, con gli inserimenti di Paquetà e Piatek, complice anche l’atteggiamento propositivo del Brescia, il Milan è decisamente migliorato in fase conclusiva.

C’è ancora molto da lavorare e soprattutto Marco Giampaolo deve trovare la giusta strada per valorizzare il materiale umano che dispone.

Donnarumma 7: Salva il risultato nel primo tempo con un intervento da vero campione.

Calabria 6: I piedi sono quelli che sono, lui si impegna, ma quando c’è da rifinire è sempre molto approssimativo.

Musacchio 6: In coppia con Romagnoli è una certezza, poche sbavature e tanta concretezza. Un paio di volte ha sbagliato la lettura dei cross dal fondo.

Romagnoli 6: Assieme a Musacchio forma una coppia di tutto rispetto, non commette errori, ma senza eccellere

Ricardo Rodriguez 5.5: In attacco non si vede mai, un paio di sbavature in fase difensiva

Kessie 6: Da la giusta fisicità ad un centrocampo molto tecnico.

Bennacer 7: E’ un piacere vederlo giocare, testa alta, palla giocata sempre di prima e soprattutto in verticale

Calhanoglu 7: Gol di testa che non è di certo la sua specialità! Ci aveva promesso un gol su punizione, ma arriva di testa!

Paquetà 6: Entra nel secondo tempo. Positiva la sua prova da trequartista. Colpisce anche un palo.

Suso 6.5: Si ritorna all’antico, “Susocentrici”, palla a lui e speranza nell’assist che arriva per Calhanoglu.

André Silva 5.5: Bello da vedere, ma maledettamente poco concreto. È un nuovo inizio o la fine definitiva in maglia rossonera?

Piatek 6: Entra nel secondo tempo, un’azione palla al piede in solitaria ed un miracolo di Joronen che gli nega il gol, poi una splendida “spizzata” che serve Paquetà.

Castillejo 5: Sterile

Borini s.v.: Entra nel finale, non giudicabile

Allenatore Marco Giampaolo 6: Il risultato parla per lui, ma la formazione iniziale ha lasciato tutti basiti. Nei novanta minuti, il suo Milan è cresciuto quando il Brescia ha alzato il baricentro.

RIPRODUZIONE RISERVATA

FOTO ACMILAN.COM

8,200 Visite totali, 11 visite odierne

Commenti

commenti