Le pagelle di Milan – Sampdoria 3-2: Vittoria sofferta e meritata

ACM_Suso_Higuain_Musacchio_Cutrone

Oggi il Milan ha sofferto e superato un avversario ostico come la Sampdoria.

Grazie a questi 3 punti la squadra di Gattuso può arrivare più consapevole alla sfida di mercoledì contro l’altra squadra ligure della Serie A.

Donnarumma 5: Al primo tiro in porta subisce il gol, e per i rossoneri sono 15 partite consecutive che subiscono almeno un gol, eguagliato il record negativo del 1946.

Calabria 5.5: Troppo limitato, non un fenomeno in fase difensiva e praticamente assente in quella offensiva. Andrea Conti è in panchina finalmente e la speranza è proprio nel numero 12 rossonero.

Abate 5: Entra e si fa ammonire, ormai il pubblico di San Siro quando lo vede entrare trattiene il respiro e si affida ai vari amuleti.

Musacchio 5.5: Sul secondo gol subito ha più di qualche colpa, poi per il resto gioca con sicurezza e la giusta garra agonista

Romagnoli 6: Non ha grosse colpe sui gol subiti, in ogni caso non può andare oltre alla sufficienza perché non è sempre stato perfetto nel comandare il reparto

Ricardo Rodriguez 6.5: Meglio nel secondo tempo, in ogni caso il piede c’è e lo si nota specie nei cambi gioco, si sovrappone con continuità a Laxalt.

Suso 7: Nei primi minuti sembrava non essere nella sua giornata migliore, poi inventa un cross al bacio per la testa del solito Cutrone! Il gol del 3 a 1 impreziosisce la sua prestazione.

Kessie 6: Oggi maluccio, non era in perfetta forma fisica e lo si vede, infatti troppo spesso è approssimativo negli interventi. Nel finale si riprende e raggiunge la sufficienza piena

Biglia 7: E’ sempre sicuro su ogni pallone, li smista con maestria, poi se i suoi compagni non sanno stoppare un pallone…

Laxalt 6: Si impegna parecchio, crea anche confusione, ovvio, non ha i piedi fatati, ma sulla corsa non teme rivali

Calhanoglu s.v.: Entra nel finale e non incide

Cutrone 7: E’ sempre lui, ogni pallone, pulito o sporco, che arriva in area di rigore lui lo trasforma in oro colato! Forse i paragoni con Inzaghi iniziano a stargli persino stretti, lui è più semplicemente, Patrick Cutrone!

Castillejo 6: Entra al minuto 75′ come seconda punta ed affianca Higuain, un paio di giocata da calciatore vero, meriterebbe più spazio

Higuain 7: Scambia al limite dell’area con il suo compagno Cutrone e segna come sa fare lui! Se viene servito, l’attaccante argentino è devastante!

Allenatore Gennaro Gattuso 7: Oggi si è ripreso il Milan ed i tifosi rossoneri. La sua squadra è scesa con un classico 4-4-2 e nonostante le difficoltà iniziali ha portato a casa una vittoria strameritata. Ora testa al Genoa per uscire dalla crisi

RIPRODUZIONE RISERVATA

FOTO ACMILAN.COM

10,409 Visite totali, 1 visite odierne

Commenti

commenti